Loading...

Intolleranza alimentare, ossessione e falsi miti: ecco i test realmente efficaci

0
518
Obesità
Loading...
Loading...

Intolleranza alimentare

Negli ultimi tempi in medicina stanno comparendo come funghi i test sull’intolleranza alimentare, analisi volte a scoprire se siamo allergici o intolleranti a determinati cibi, che possono causare problematiche per la nostra salute. Tuttavia in un documento della Fnomceo, steso con tre società scientifiche di allergologia (Siaaic, Aaito e Siaip), emerge che a soffrire realmente di allergie o di intolleranze alimentari è solo il 4,5% degli adulti italiani ed il 5/10 % dei bambini, vale a dire un italiano su venti. Dalle stime invece il 25%, e quindi un italiano su quattro, è convinto di soffrire di questi disturbi. Il problema è che ogni malattia o patologia viene giustificata con un’allergia o intolleranza alimentare, e ci sono anche diversi test fasulli che alimentano questi falsi miti. Ci sono almeno 13 test che, da un punto di vista medico, non hanno alcuna validità e tra questi ci sono: dria test, vega test, biorisonanza, iridologia, analisi del capello, kinesiologia applicata e il riflesso cardio-auricolare. Un’errata diagnosi può portare ad un’alimentazione sbagliata e malnutrizione. Per questo motivo verrà rilasciato un documento a 300mila medici italiani in cui si indicano test e diagnosi realmente efficaci.

 

Come spiega Marina Russello, dell’Associazione allergologi e immunologi territoriali e ospedalieri, i test efficaci contro allergie e intolleranze alimentari sono “i test cutanei, il test rast, quello per l’intolleranza al lattosio e zucchero e in caso di dubbi il test di scatenamento orale”. Ma prima di sottoporsi a questi test è opportuno consultare un medico o un esperto del settore.

Loading...
Loading...