Loading...

Aurora Ramazzotti: “E’ vero che sono una privilegiata ma non è facile. Mi vedevo brutta e non volevo uscire più di casa”

0
399
Loading...
Loading...

Aurora Ramazzotti ha rilasciato una intervista esclusiva a Vanity Fair. Negli ultimi mesi si è parlato molto spesso della figlia di Ramazzotti e di Michelle Hunziker dopo la polemica per la conduzione di X Factar Daily. In pratica la ragazza è stata oggetto di critiche feroci che ripetevano sempre lo stesso ritornello, ovvero che essendo figlia d’arte è stata raccomandata. In questa intervista a Vanity Fair Aurora a dispetto dell’età risponde con grande maturità: “Le critiche? Sinceramente mi aspettavo ben di peggio. (…) Sono una privilegiata. So benissimo di avere avuto una possibilità che, senza il mio cognome, non mi sarebbe arrivata, o comunque non con questa facilità. (…) Credo davvero nelle mie capacità, ma sicuramente là fuori c’è qualcuno molto più bravo di me che questa possibilità non l’ha avuta perché è figlio di gente comune”. Ha raccontato anche di quando l’anno scorso all’insaputa dei genitori si è iscritta a X Factor ma avendo fornito le sue vere generalità hanno subito contattato sua madre. Alla fine su consiglio di papà Eros ha deciso di lasciar perdere perché non si sentiva ancora pronta. Quest’anno invece quando le è stato chiesto di condurre la striscia quootidiana di X Factor Daily ha accettato. Inoltre Aurora ha raccontato anche di aver subito critiche feroci sul suo aspetto fisico nel periodo dell’adolescenza che le hanno fatto particolarmente male: “Quando ero piccola mi dicevano ‘Cinese’, ‘Cicciona’.

 

Se vai su Internet e trovi le foto in costume di te e tua mamma con un titolo che suona tipo ‘Michelle 34 anni, Aurora 14, è più figa la madre della figlia’, ti senti piuttosto male. Ho avuto crisi isteriche: mi vedevo brutta, mi rifiutavo di uscire di casa. A nulla serviva che mia madre mi facesse mille complimenti. La sicurezza doveva venire da dentro di me”.

Loading...
Loading...