Loading...

L’Old Trafford ricorda George Best: i grandi numeri 7 del Manchester United

0
456
Loading...
Loading...

George Best

Il 25 novembre di dieci anni fa moriva George Best, uno dei giocatori più folli e geniali che abbiano mai calcato un campo di calcio. L’Old Trafford ha voluto rendere un omaggio a Best nel corso della partita Manchester United-Psv di Champions League, accendendo tutti gli smartphone al minuto 7 della partita, il leggendario numero indossato dal campione nordirlandese. Ed anche i numeri hanno una loro storia alle spalle, su di essi si sono fondati miti e leggende. Così è stato per il 7 di George Best, una maglia che nel Manchester United è diventata mitologica perché è stata indossata da grandi campioni, tutti diversi tra loro con le rispettive caratteristiche. Dopo pochi anni dall’addio di Best un altro grande calciatore indossò la mitica 7, cioè Bryan Robson, diventato una bandiera dei Red Devils. Altro giocatore tutto genio e sregolatezza, che ha legato la sua carriera a quel leggendario numero 7 è Eric Cantona, classe pura, fantasia ed una sana dose di follia. Poi fu la volta di David Beckham, il Golden Boy del calcio inglese capace di traiettorie impossibili con il suo piede fatato.

 

Tra le 7 leggendarie del Manchester non può mancare Cristiano Ronaldo, che con Messi si contende la palma di miglior giocatore esistente. Venendo ai giorni nostri l’ultimo grande 7 dei Red Devils è stato Di Maria, anche se la sua avventura in Premier League è durata solo un anno, poco per legare il suo nome alla storia del club.

Loading...
Loading...