Loading...

Artrite reumatoide: scoperte tre molecole che ne rallentano la progressione

0
530
Artrite Reumatoide
Loading...
Loading...

Artrite Reumatoide

L’artride reumatoide è una malattia infiammatoria cronica di origine autoimmune che deriva da una anomala reazione del sistema immunitario che inizia ad attaccare le articolazioni. Si tratta di una patologia altamente invalidante che esordisce più frequentemente tra i 40 e i 60 anni, la cui sintomatologia col progredire può provocare delle vere e proprie deformità ossee. Sul fronte della ricerca però qualcosa si muove. I ricercatori della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e del Policlinico “Agostino Gemelli” di Roma, in collaborazione con colleghi dell’Icrm-Cnr (Istituto di Chimica del Riconoscimento Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Rom, hanno individuato tre nuove molecole efficaci che si sono rivelate efficaci nel trattamento dei casi più gravi di artrite reumatoide non rispondenti ad altre terapie. Due gli effetti di queste nuove molecole: rallentano la progressione della malattia e ne alleviano i sintomi. L’azienda farmaceutica italiana Galsor Srl si incaricherà di produrre le medicine a base di queste nuove molecole. In pratica queste molecole vanno a bloccare un particolare tipo di cellule del sistema immunitario, i linfociti T, che per errore iniziano ad aggredire le articolazioni e quindi generano uno stato di infiammazione persistente delle stesse.

 

Insomma si tratta di una cura soltanto dei sintomi per il momento, ma i ricercatori sperano con queste nuove molecole di riuscire a capire anche il meccanismo per cui i linfociti T, deputati a difendere l’organismo dalle infezioni, sbagliano bersaglio e iniziano ad attaccare alcune parti e tessuti dellì’organismo stesso.

Loading...
Loading...