Loading...

Quando il cinema diventa terapia: a marzo al Gemelli verrà aperta sala riservata a pazienti e familiari

0
483
Cinema gusti millenials
Loading...
Loading...

Cinema

Quando si vive una malattia bisogna sempre non dimenticare che il paziente non coincide con la sua malattia. Il processo patologico non può impadronirsi del paziente che deve continuare a vivere la sua vita al meglio di quanto possibile, alternando la degenza a momenti di vissuto quotidiano in compagnia dei propri cari. Proprio in quest’ottica grazie all’accordo tra il Policlinico Gemelli e  MediCinema Italia Onlus verrà realizzata la prima vera sala cinematografica in uno dei maggiori ospedali del nostro paese. L’obiettivo di fondo è di dare a chi è ricoverato la possibilità di vivere al meglio la sua condizione. Grazie a questo primo protocollo firmato a livello nazionale viene raggiunto l’obiettivo di portare continuativamente all’interno di una struttura di ricovero la cultura e lo spettacolo a scopo terapeutico. Verranno quindi allestite sale per la proiezione di film appositamente dedicate ai pazienti e ai familiari. L’apertura della sala MediCinema al Policlinico Gemelli è prevista per marzo 2016. Inoltre la sala sarà in grado di accogliere anche pazienti non autosufficienti, a letto o in sedia a rotelle. La sala che è attualmente in costruzione tra l’ottavo e il nono piano dell’ospedale, avrà una capienza massima di 130 persone. D’altronde MediCinema ha già realizzato progetti di questo tipo: a ottobre 2013 presso l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano (MI) e a giugno 2015 presso l’Ospedale Niguarda di Milano.

 

Riguardo agli effetti della cinematherapy i malati atttraverso la visione di un film vivono uno stato di benessere che permette loro di sospendere la percezione del dolore.

Loading...
Loading...