Loading...

Obesità: in Italia 100mila nuovi casi all’anno, arriva il farmaco che spegne l’appetito

0
454
Obesità
Loading...
Loading...

Obesità

Dal documento “Il burden of disease dell’obesità in Italia”, realizzato da Italian Barometer Diabetes Observatory (Ibdo) Foundation  in un incontro promosso da Novo Nordisk, emerge un quadro estremamente sconfortante per quanto riguarda l’obesità: oltre 100mila sono i nuovi obesi in Italia ogni anno e quasi 200mila le persone in sovrappeso. Il totale arriva a 27 milioni di cittadini in sovrappeso o obesi. Nello specifico 22 milioni sono gli italiani in sovrappeso, 6 milioni quelli obesi. Tutto ciò va correlato anche ai costi che comporta l’obesità e sopratutto le patologie che vi sono correlate, al sistema sanitario nazionale: 9 miliardi di euro tra costi sanitari, calo di produttività, assenteismo e mortalità precoce. D’altronde stando anche ai dati Istat 2013, riportati nel rapporto Ibdo, all’aumento del peso corporeo aumentano anche le difficoltà nel gestire la vita quotidiana: nello specifico 1 obeso su 3 non riesce a chinarsi o a salire una rampa di scale, 1 su 5 percorre con difficoltà 200 metri e via via sino a non essere in grado di fare il bagno o alzarsi dal letto, vestirsi, sollevarsi da una sedia. E’ ormai noto che l’obesità, oltre a costituire una patologia di per sè, aumenta il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari, diabete e anche alcune forme tumorali. Tuttavai passi in avanti sono stati compiuti sul fronte della terapia farmacologica. Un nuovo farmaco a base di Liraglutide è stato approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) americana e dalla European Medicine Agency (Ema), dispensabile su prescrizione medica e disponibile dalla fine del 2015 nelle farmacie italiane. Il principio attivo agisce su uno specifico interruttore nel cervello che regola l’appetito.

 

Di fondo però la prevenzione al solito è l’arma migliore di cui disponiamo: una dieta varia ed equilibrata, accompagnata da una moderata attività fisica è più che sufficiente per mantenerci in forma e fugare così il rischio obesità.

Loading...
Loading...