Loading...

Roma, tribunale sequestra tratto del Lungotevere in cui è stato trovato del liquido tossico

0
511
Tevere Maserati
Loading...
Loading...

Tevere Maserati

Il gip del tribunale di Roma ha disposto il sequestro di un tratto di Lungotevere in quanto è stata riscontarata la presenza di percolato, un liquido tossico legato allo smaltimento dei rifiuti. Nello specifico l’area interessata dal provvedimento è quella di Lungotevere Arnnaldo da Brescia, a pochi metri da piazza del Popolo. Tutto nasce nel luglio scorso quanto i cittadinni avevano presentato un esposto alla Procura di Roma riguardo all’attività svolta dai compattatori dell’Ama che operavano per 19 ore al giorno. In questo senso così si è espresso l’avvocato Antonello Giudice, che assiste alcuni abitanti: “Le indagini hanno confermato come la presenza dei compattatori, non solo sia fonte di disturbo della quiete e della tranquillità
dei residenti anche nelle ore notturne, ma sia anche causa di fuoriuscita di liquidi nauseabondi nel corso dell’attività di raccolta che imbratta l’area e determina un rischio di contaminazione“. Ed ancora”il provvedimento del Gip pone fine, speriamo definitivamente, a una situazione indecorosa e dannosa non solo per i residenti e per coloro che lavorano in tale area ma per l’immagine stessa della città“.

 

Insomma negli ultimi tempi Roma è spesso nell’occhio del ciclone per quanto riguarda l’amministarzione comunale che non riesce a far fronte alla gestione di attività ordinarie, che trascurate diventano una vera e propria emergenza. Basti solo pensare al problema che si è verificato nel gennaio scorso con i marciapiedi resi impraticabli dal guano degli uccelli.

Loading...
Loading...