Loading...

Istat, crescita moderata per le famiglie ma non per le imprese

0
578
Lavoro Pensione
Loading...
Loading...

Lavoro Pensione

Stando ai dati dell’Istat relativi all’andamento economico di famiglie e imprese emerge come l’economia è in una fase di crescita, tuttavia nell’ultimo trimestre si è asssitito a una flessione rispetto ai mesi precedenti.In partcolare appaiono differenti le prospettive economiche delle famiglie e quelle delle imprese. Per quanto riguarda queste ultime in considerazione di una diminuzione del clima di fiducia e di una riduzione delle prospettive di crescita non vi è un generalizzato aumento dei ritmi produttivi.  Per quanto attiene invece al potere di acquisto delle famiglie si assiste al netto dell’andamento dell’inflazione a un aumento dell’1,4% rispetto al trimestre precedente. La propensione al risparmio che fa registrae un +0,9% deriva da una crescita del reddito disponibile delle famiglie consumatrici più sostenuta rispetto a quella dei consumi (1,3% e 0,4% rispettivamente). In particolare così si legge nella nota dell’Istat: “Le informazioni disponibili per il quarto trimestre suggeriscono il proseguimento dell’attuale fase di miglioramento dei consumi delle famiglie: a novembre il volume delle vendite al dettaglio ha registrato un rialzo (+0,3%) trainato dalla crescita degli alimentari (+0,8%). Ulteriori indicazioni positive giungono dal mode-rato aumento del clima di fiducia dei consumatori di gennaio (in controtendenza rispetto alla diminuzione registrata nell’area euro)”.

 

Per quanto riguarda invece la ripresa del manifatturiero l’istituto di statistica sottolinea che: “L’incertezza sull’intensità della ripresa dell’attività manifatturiera è attesa estendersi ai prossimi mesi. Nonostante l’incremento registrato a novembre, gli ordinativi hanno segnato una riduzione congiunturale nel trimestre settembre-novembre (-1,8%) a causa delle forti riduzioni delle commesse estere (-3,3%)“.

Loading...
Loading...