Loading...

Nuova speranza di cura per i malati di cancro: Trovato il tallone d’Achille dei tumori

0
587
Tumore Mammella
Loading...
Loading...

Tumore Mammella

Le patologie tumorali sono molto difficili da trattare a cusa delle mutazioni genetiche che accompagnano le cellule tumorali che diffondono il cancro nell’organismo (metastasi). Novità importanti sul fronte della lotta ai tumori arrivano da una ricerca condotta dalla Universituy College di Londra. I ricercatori hanno scoperto che tutte le cellule tumorali sono marcate da una proteina che le rende riconoscibili dal sistema immunitario che quindi può eliminarle. Uno dei problemi delle terapie attuali contro il cancro riguarda proprio la capacità delle celule tumorali di mutare rendendo così inefficaci i trattamenti farmacologici attualmente in uso. In sostanza i ricercatori hanno spiegato che una cellula tumorale anche quando è mutata, conserva l’impronta di questa proteina che può essere riconosciuta e aggredita dal sistema immunitario. In questo senso sarebbe possibile coltivare in laboratorio i linfocit T del sistema immunitario, moltiplicarli di numero e inocularli nei pazienti per andare a individuare e distruggere tutte le cellule tumorali. In questo modo sarebbe possibile anche far regredire il tumore quando è in metastasi. Uno dei ricercatori dello studio così ha spiegato: “Il sistema immunitario fa fatica a tenere il passo del cancro, proprio come è difficile per la polizia quando c’è così tanto da fare. “La nostra ricerca mostra che, invece di inseguire senza meta tutti i reati in diversi quartieri, noi potremmo essere in grado di dare alla polizia le informazioni di cui ha bisogno per arrivare al ‘boss’, cioè alla radice di tutta la criminalità organizzata, il tallone d’Achille del tumore di un paziente, per spazzare via il problema per sempre. Ma i primi difetti si trovano in tutte le cellule e formano il ‘tronco’ della malattia, mentre le mutazioni successive si presentano in alcune cellule, ma non in tutte“. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science. Negli ultimi anni d’altronde la ricerca ha compiuto molti passi in avanti per la cura del cancro. Tuttavia la prevenzione rimane fondamentale. In questo senso il 4 febbraio scorso nel corso della Giornata Mondiale contro il Cancro sono stati sottolineati i sintomi da non trascurare che possono indicare la presenza di un tumore: una tosse persistente potrebbe essere il segno di un cancro ai polmoni, la necessità invece di urinare molto più frequentemene rispetto al solito potrebbe essere il sintomo del cancro alla vescica o alla prostata, la diarrea frequente o la presenza del sangue nele feci indica problemi al colon-retto. Anche la febbricola può indicare l’esistenza di un processo tumorale in atto nel nostro organismo.

 

La presenza invece di macchie all’interno della bocca o sulla lingua può essere segno della leucoplachia, ovvero di lesioni pre-cancerose presenti soprattutto nei fumatori.

Loading...
Loading...