Loading...

Tragedia familiare: uccide la convivente poi si spara

0
465
Carabinieri
Loading...
Loading...

Carabinieri

Tragedia familiare a Borbiago di Mira (in provincia di Venezia). G.P., un uomo di 75 anni malato di tempo, ha ucciso la convivente con un colpo di pistola, poi ha provato a farla finita puntandosi l’arma contro la testa. La vittima è E. C. di 66 anni. I due abitavano in una casa colonica. Dopo il compimento del gesto estremo, ha chiamato un cugino per spiegare quanto era avvenuto. Il nipote si è quindi precipaitato con l’auto per raggiungere la casa dello zio. L’uomo appena ha sentito l’auto in arrivo, ha rivolto l’arma contro di sè. L’anziano è ricoverato in condizioni gravissime in ospedale. Stando a quanto dichiarato da un altro nipote, lo zio nonostante la pensione che comunque gli garantiva una vita dignitosa, era depresso da tempo a causa della malattia e anche perché non gli avevano rinnovato la patente.

Loading...
Loading...