Loading...

Emoji, le faccine ognuno le interpreta a modo suo

0
1008
emoticon emoji
Loading...
Loading...

emoticon emoji

Le Emoij, le simpatiche faccine che contornano i nostri messaggi su Facebok, WhatsApp, sui forum, consentendoci di esprimere il nostro stato d’animo, non vengono intepretate allo stesso modo da tutti. A dimostrarlo è una ricerca condotta dall’Università del Minnesota che ha messo in evidenza come l’interpretazione delle Emoj cambi non soltanto nel passaggio del sistema operativo utilizzato (Da Android a Microsoft) ma proprio soggettivamente. In effetti anche se il linguaggio iconico rispetto a quello scritto si avvicina di più alla realtà, di cui tenta di imitarne le forme, non per questo, come dimostrato da questo studio, vengono dissipati dubbi o incertezze interpretative. Insomma l’emoji sono ben lungi dal rappresentare un linguaggio universale. I ricercatori hanno chiesto a 334 partecipanti di attribuire un significato a 125 emoji: a ogni volontario è stato chiesto di valutare i simboli su una scala che andava da -5 (fortemente negativa) a +5 (fortemente positiva). La maggiore discordanza semantica nell’attribuzione di un significato si palesa con la faccetta sorridente con gli occhi a cuore e quella “non divertita”. La prima in realtà risulta tra le meno fraintese ed in effetti viene ricondotta al significato di “Amore”. Nel secondo caso la forbice dello slittamento interpretativo è molto più ampia in quanto si fa riferimento a concetti dall’ampio spettro semantico quali delusione, sospetto e depressione. I ricercatori concludono che: “La natura visiva delle emoji lascia spazio alle interpretazioni. Inoltre, hanno una diversa resa a seconda delle piattaforme […] La psicololinguistica suggerisce che l’interpretazione tra due persone debba essere coerente, al fine di evitare problemi di comunicazione […]

 

Per le 5 piattaforme che hanno la loro versione delle 22 emoji di Unicode abbiamo riscontrato disaccordo sia in termini di sentimento che di semantica, disaccordo che non fa che aumentare con le differenti rese dei simboli“.

Loading...
Loading...