Loading...

Trading online: oggi i dati sull’inflazione Usa

0
634
Trading online
Loading...
Loading...

Trading online

Dal fronte dei mercati finanziari la giornata si sta rivelando tutt’altro che tranquilla. Oggi, infatti vengono diffusi i dati relativi all’inflazione Usa e le borse stanno facendo registrare una brutta battuta d’arresto. Il rischio, secondo gli addetti ai lavori e agli esperti di trading online, è che il dato posso indurre la Fed a proseguire nel rialzo dei tassi cominciato quest’anno. Un’eventualità non troppo ben vista dalle borse perchè andrebbe a diminuire la liquidità sui mercati, una liquidità che tanto piace a speculatori e grandi gruppi di investimento. Al momento la borsa di Milano lascia sul campo quasi l’1%, mentre il petrolio è stazionario intorno ai 49 dollari al barile.

Trading online: i pericoli per i piccoli investitori

Ormai negli ultimi anni è esploso il trading online. Dopo che per anni, quello del mercato azionario è rimasto un settore per addetti ai lavori, oggi sembra quasi che chiunque possegga un computer e un accesso ad internet, possa essere un trader. In realtà, come ci ricordano gli esperti di www.tradingonlineguida.com la situazione è molto più complessa, e bisogna stare molto attenti a truffe e raggiri.

Pensare di entrare nel mercato del trading senza nessuna conoscenza di fondo, è sicuramente un’idea priva di buon senso. La facilità di accesso, infatti, non indica una uguale facilità di guadagno. Una buona regola può essere quella, per esempio, di iniziare a fare trading online, esercitandosi su una piattaforma in modalità demo, cioè virtuale. In questo caso si investono soldi solo virtualmente, ed è possibile vedere cosa succede in base alle nostre previsioni e scommesse senza rischiare del denaro vero. È una buona palestra, e permette di iniziare a prendere confidenza con un mercato molto complesso e dinamico. Praticamente tutte le piattaforme per il trading online, mettono a disposizione degli utenti una versione demo. Altrimenti è possibile iniziare con piccole somme, che certo non permetteranno grandi guadagni, ma nemmeno grandi perdite. Le piattaforme più usate in Italia sono Plus500, molto completa ed affidabile in quanto lei stessa quotata alla borsa di Londra e controllata anche dalla Consob. 24option, che offre un bonus pari ai soldi depositati, e sorteggia periodicamente dei clienti per premi e bonus speciali. OptionWeb, anch’essa regolata dalla Consob e che offre un bonus pari al deposito versato sul proprio conto, oltre ad un corso online gratuito adatto ai pricipianti del settore. Markets.com, seria ed affidabile, regolata dalla Consob e dalle altre agenzie europee, che offre corsi online completi e gratuiti, ed un bonus di 2.500€ per chi apre un conto online. Esistono molte altre piattaforme per il trading online, e come si può vedere l’offerta di certo non manca. Sicuramente con il boom degli ultimi anni questa è aumentata notevolmente, ma bisogna stare attenti a chi offre troppi vantaggi e facili guadagni, preferendo gli operatori più seri e da più tempo sul mercato. È consigliabile seguire dei corsi online, spesso offerti dalle migliori piattaforme in maniera gratuita, che possono aiutarci a destreggiarci tra titoli azionari, CFD, opzioni binarie, valute e titoli di stato. Buona norma è quella di partire con piccole somme di denaro, magari rinvestendo i primi guadagni, e diversificare il più possibile gli investimenti. È possibile dividersi tra investimenti ad alto, medio e basso rischio, inserendo in portafoglio prodotti azionari diversi in modo da contenere eventuali perdite.

Loading...
Loading...