Loading...

Procida: la protesta corre sul web, no alla chiusura dell’ospedale

0
396
Procida
Loading...
Loading...

Procida

Il popolo della rete si mobilità e si schiera accanto alla battaglia del popolo procidano, ovvero, evitare la chiusura dell’ospedale isolano. Ebbene sì, la grande rete in aiuto della protesta dei residenti della più piccola isola di Napoli, poco più che 5 km quadrati adagiati sul mare dei Campi Flegrei. La causa è certo importante, ma non ci si aspettava una eco così vasta. Le problematiche della  sanità pubblica nostrana così finiscono nelle pagine web dei più importanti quotidiani nazionali e non solo. Delle manifestazioni che si sono succedute sull’isola, la fiaccolata con migliaia di persone, la veglia notturna, e il presidio nella zona del porto e l’attracco di traghetti e aliscafi impedito per 10-15 minuti, ora, si può leggere anche sulle pagine dei network internazionali. Neanche a dirlo tutto è partito dalla rete dove è stato lanciato l’hashtag #lospedalenonsitocca, veicolato dal gruppo Facebook del neonato Comitato per la difesa dell’ospedale di Procida. Poi l’operatività reale che ha visto centinaia di braccia affiggere cartelli, manifesti, ma anche semplici fogli ed esporre lenzuoli bianchi alle finestre.

 

Insomma una consistente mobilitazione popolare che ha coinvolto il popolo  virtuale del web attraverso la quale l’isola ha ribadito la contrarietà al Nuovo Piano che vorrebbe la soppressione del suo presidio ospedaliero.

Loading...
Loading...