Loading...

Asteroide 2016 LT1 la notte scorsa ha sfiorato la Terra

0
701
Asteroide
Loading...
Loading...

Asteroide

Ogni tanto accade che gli asteroidi possano transitare nel campo gravitazionale vicino al nostro Pianeta. Quando ciò accade non mancano mai previsioni infauste e funeste alla Nostradamus su un possibile impatto del corpo celeste sulla Terra. L’ultimo episodio riguarda l’asteroide 2016 Lt che è stato scoperto il 4 giugno scorso dal telescopio della Nasa Panstarrs, alle Hawaii. L’asteroide è stato fotografato mentre vorticava tra le stelle a quasi 2 milioni di chilometri dalla Terra. L’asteroide è passato molto vicino alla Terra il 6 giugno scorso intorno alle 22:45. L’asteroide è passato a soli 1,6 milioni di chilometri dalla superficie terrestre. Così ha commentato Gianluca Masi, direttore del Virtual Telescope: “Avvicinamenti di questo tipo sono occasioni preziose per affinare le nostre capacità di osservare e studiare i piccoli asteroidi ai fini del loro monitoraggio. D’altronde riuscire ad avvistare piccoli asteroidi come questo dimostra il grado tecnologico raggiunto dai programmi di ricerca automatizzata, anche se a volte qualcuno di questi corpi celesti sfugge alle survey, rivelando come sia importante il sostegno e lo sviluppo di progetti di questo tipo”. Questo transito dell’asteroide così vicino alla Terra si è verificato proprio a pochi giorni dal congresso internazionale Asteroid Day che riunirà gli astronomi più importanti di tutto il mondo. Nella notte del 24 dicembre scorso la Nasa attraverso il suo programma NHATS (Near-Earth Object Human Space Flight Accessible Targets Study) ha fatto sapere un gigantesco asteroide sarebbe transitato a 11 milioni di chilometri dal nostro pianeta, pari a 28 volte la distanza della Terra dalla Luna. Qualche mese prima invece nella notte di Halloween (31 ottobre) intorno alle ore 18 la Terra è stata sfiorata dall’asteroide 2015 TB145 soprannominato Spooky. L’asteroide anche in questo caso fu scoperto pochi giorni prima il 10 ottobre 2015 dal telescopio Pan-STARRS-1 del Panoramic Survey Telescope and Rapid Response System, che fa parte del programma Near-Earth Observation Object (NEOO) della NASA. Quel che in particolare ha colpito di questo asteropide, che superata la Terra prosegue il suo viaggio nello Spazio, è la sua forma molto simile a quella di un teschio. A settembre invece è circolata una bufala allarmistica circa un asteroide che avrebbe spazzato via la Terra. La Nasa smentì subito questa notizia, bollandola come bufala che tuttavia fece breccia nelle menti un po’ troppo credule di alcuni utenti. La ricerca verteva proprio sugli allarmismi ingiustificati delle persone a causa di notizie fasulle, e sulle probabilità matematiche e percentuali che un asteroide possa colpire la Terra. Ed ancora andando più indietro nel tempo, l’asteroide 2015 HD1 il 21 aprile scorso ha sfiorato pericolosamente la Terra a soli 75.000 km di distanza dal nostro pianeta, con una velocità pari a 16 km al secondo. Questa immensa roccia dal diametro di 15 metri, è stata scoperta appena tre giorni prima.

 

Insomma eventi di questo tipo rappresentano una occasione di studio per gli esperti ed un evento molto suggestivo per gli appassionati dei fenomeni astronomici.

Loading...
Loading...