Loading...

Francesco Marino è il re della pizza per celiaci

0
715
Loading...
Loading...

Un salernitano sul tetto d’Europa. Francesco Marino è un autentico artista della pizza. Il quarantaduenne salernitano è diventato un punto di riferimento per i celiaci e la sua pizza senza glutine è tra le più apprezzate dall’intero continente. Di recente è stato insignito di un nuovo riconoscimento in ambito internazionale. Non solo pizza per celiaci. Francesco Marino negli anni ha stupito tutti per innovazione, fantasia e capacità di lanciare nuove alternative per una delle pietanze più apprezzate del mondo. Da Celiamix, in piazza Ricciardi a Salerno (zona Torrione), è possibile gustare una deliziosa pizza. Un’autentica opera d’arte assicurano gli avventori. Francesco Marino si è distinto anche per aver partecipato a numerose iniziative benefiche e per l’impegno nel sociale. Di recente, con altri maestri pizzaioli, è stato protagonista di un importante evento presso la casa Circondariale di Fuorni. Il marchio Celiamix ha strappato applausi anche a Napoli in occasione dell’evento da guinnes dei primati: la pizza più lunga del mondo (1854 metri). Il delizioso alimento ha attirato l’attenzione di avventori e turisti del lungomare Caracciolo. A deliziare i presenti anche la deliziosa pizza per celiaci griffati Francesco Marino. Tanti i riconoscimenti conquistati negli anni. Dal secondo posto al campionato nazionale di pizza italiana del 2015. Il trionfo al Pizza European Cup (presentata anche la pizza dessert). Nel 2016 solo trionfi con la vittoria al campionato Coppa Italia di Ostia nella categoria senza glutine ed il trionfo a Lesina (provincia di Foggia) nella categoria dessert.

 

Francesco Marino ha in cantiere altri importanti progetti per il futuro: “Stiamo cercando di avviare una collaborazione con i fratelli Fabio e Ciro Casella, titolari della Pizzeria San Matteo di New York. Questo affinchè sia possibile promuovere la nostra pizza senza glutine anche all’estero, partendo appunto dagli Stati Uniti”.

Loading...
Loading...