Loading...

Bancomat: devono essere accessibili anche per i disabili

0
589
sedia-a-rotelle
Loading...
Loading...

La Cassazione ha accolto il ricorso di un uomo costretto sulla sedia a rotelle, contro una filiale delll’Unicredit di Firenze, dove è correntista,  che non aveva adeguato lo sportello del bancomat anche per chi soffre di qualche disabilità. L’uomo quindi non riusciva ad usufruire del servizio a causa delle barriere architettoniche. Il correntsita facendo leva ai  sensi dell’articolo 3 della legge 67/2006 contro la discriminazione delle persone diversamente abili si è rivolto ai giudici di merito che tuttavia nelle prime pronunce avevano dato ragione all’Unicredit in quanto le norme regionali in matera di barriere mancavano di regolamenti attuativi. Di diverso avviso la Corte di Cassazione in quanto queste precedenti pronunce non hanno tenuto conto della tutela anti-discriminatoria, che può chiedersi sia nei confronti dei privati che delle amministrazioni pubbliche. La Cassazione ha precisato che l’accesso e la fruibilità del servizio bancomat va assicurato alle persone con disabilità anche in mancanza di: “norme regolamentari di dettaglio che dettino le caratteristiche tecniche che luoghi, spazi, parti, attrezzature o componenti di un edificio o parti di questo debbano avere per consentire l’accesso”.

 

Insomma vanno rimossi tutti gli ostacoli architettonici che non consentono l’accesso a chi ha qualche disabilità e quindi il bancomat deve essere a misura di disabile.

Loading...
Loading...