Loading...

Melanoma: farmaco contro l’ipertensione riesce a bloccarlo

0
441
Nei pelle melanoma
Loading...
Loading...

Nei pelle

Uno studio condotto dall’Università degli studi di Firenze ha scoperto che un farmaco utilizzato per l’ipertensione in realtà riesce anche a inibire la progressione del melanoma nell’80% dei pazienti trattati. Nello specifico lo studio ha preso in esame 53 pazienti in maggioranza uomini e con una età media di 63 anni colpiti da questo tumore della pelle.  Ad avere questa efficacia anti-tumorale sarebbe il propranolo, un principo attivo beta-bloccante contenuto nei farmaci prescitti per l’ipertensione. Ma come è stata scoperta questa relazione? In maniera molto semplice con l’osservazione. I ricercatori hanno osservato che tra i malati di cancro alla pelle che sopravvivevano a lungo, presentavano tutti una caratteristica comune, ovvero soffrivano di ipertensione o di problemi analoghi che venivano trattati con l’assunzione di farmaci beta-bloccanti. In particolare dei 53 pazienti, di cui 19 trattati con il farmaco antipertensivo, nei tre anni successivi il 41% dei pazienti non trattati aveva avuto una progressione della malattia rispetto al 16% degli altri. In questo senso così si sono espressi i ricercatori riguardo alle ipotesi sul funzionamento del farmaco: “una è legata allo stress a cui sono sottoposti i pazienti, che provoca il rilascio di adrenalina che favorisce la comparsa dei tumori, e i cui recettori sono bloccati dal propanololo. Inoltre questa classe di farmaci va ad impedire la vascolarizzazione del tumore, una condizione necessaria per la crescita.

 

Il risultato è che il tumore diventa una malattia cronica, per cui si e’ necessario utilizzare il betabloccante per un lungo periodo ma senza gli effetti negativi dei farmaci biologici”. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Jama Oncology.

Loading...
Loading...