Noci, mais e soia allungano la vita: ecco perché

0
Loading...
Loading...

Noci SaluteStando a uno studio condotto dai ricercatori dell’Università della Finlandia Orientale di Kuopio le noci, il mais e la soia, tutti alimenti contenenti gli acidi grassi essenziali omega 6, sarebbero in grado di ridurre in maniera significativa il rischio di morte prematura. I ricercatori hanno preso in considerazione i livelli di acidi grassi nel sangue di 2480 uomini che all’inizio dello studio avevano tra i 42 e i 60 anni, nel 1984-1989. Nel corso di un follow-up medio, 1143 uomini sono deceduti a causa di malattia. I partecipanti a questo studio sono stati suddivisi in 5 gruppi sulla base del loro livello di acido linoleico nel sangue. Dalla ricerca è emerso che nel gruppo che presentava il livello più elevato il rischio di morte prematura era del 43% più basso rispetto al gruppo con il livello più basso. Il risultato era indipendente rispetto al fatto che i partecipanti avessero sofferto di malattie cardiovascolari, cancro o diabete all’inizio dello studio. Ed in effetti diversi studi hanno dimostrato che il consumo abituale di noci riduce il rischio di sviluppare cardiopatie coronariche. Inoltre dato che le noci presentano un basso profilo glicemico, i dietologi ne raccomandano il consumo nella dieta da parte dei pazienti diabetici. Sempre per quanto riguarda le noci stando a uno studio condotto dall’Imperial College e dell’Università Norvegese di Scienza e Tecnologia, l’assunzione quotidiana di questo frutto si rivelerebbe efficace nel prevenire tumori e patologie cardiovascolari. I ricercatori hanno passato in rassegna i dati di 29 ricerche effettuate nel mondo su un totale di 819mila partecipanti, tra cui sono stati accertati casi di ictus, malattie cardiovascolari. Dallo studio è emerso che consumando 20 grammi di noci al giorno si è assistito a una riduzione del rischio di malattia coronarica, cancro e morte prematura, rispettivamente del 30, 15 e 22%.

Inoltre il consumo regolare di noci si è rivelato efficace anche nel ridurre il rischio di morire a causa di malattie respiratorie e di diabete. Inoltre questo frutto è in grado anche di contrastare efficacemente l’ipertetensione arteriosa in quanto è ricco di antiossidanti.

Loading...
Loading...