Loading...

Morbillo, piano straordinario vaccini per fronteggiare l’emergenza

0
Loading...
Loading...

Morbillo

Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di Sanità, in tema di morbillo lascia intendere come nel nostro Paese si stia verificando una situazione anomala. In particolare Ricciardi sottolinea che se normalmente ogni tremila casi di morbillo c’è un morto, nel nostro Paese invece si sta verificando un decesso ogni mille, si tratta di un record mondiale dal punto di vista statistico. In particolare per quanto attiene alla situazione in Sicilia, Ricciardi ha sottolineato che pur non potendosi parlare di emergenza si tratta in ogni caso di un  problema acuto, che può presentarsi in ogni regione del nostro Paese. Riguardo ai dati epidemiologici del morbillo, in Sicilia in 6 mesi sono decedute 4 persone. Il maggior numero dei casi si è verificato a Catania, ben 218 dall’inzio dell’anno. In questo senso l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza intende porre un argine all’aumento dei casi di morbillo rendendo più efficiente la somministrazione dei vaccini. Queste le misure previste: l’aumento del numero dei medici nei centri delle Asp per le vaccinazioni, screening obbligatorio per tutti gli operatori sanitari,  esenzione del ticket anche per gli adulti che risultano più esposti al virus. In particolare l’assessore regionale ha precisato che il morbillo non può più intendersi come una patologia esclusivamente pediatrica, in quanto gli ultimi casi hanno riguardato adulti non vaccinati e non immuni.

 

Uno dei casi più recenti di morbillo ha riguardato una ragazza di appena 25 anni, che è deceduta lunedì 26 marzo all’ospedale Garibaldi di Catania.

Loading...
Loading...