Loading...

Marocco, strage di cani per candidarsi ai Mondiali del 2026

0
Loading...
Loading...

Strage cani Marocco

In Marocco esiste una convivenza perfetta tra l’uomo e i cani, basti solo pensare ad alcune città, ad esempio Aourir e Taghazout che sono anche ambite mete turistiche, che vedono i cani randagi correre liberamente sulle spiagge. Insomma esiste un rapporto speciale con la comunità locale. Tuttavia nei giorni scorsi, stando a quanto riportato dalla stampa marocchina, decine di cani randagi sono stati barbaramente trucidati davanti agli occhi dei tursiti e degli abitanti della città. Il motivo di tanta crudeltà? Sempre stando a quanto riportato dalla stampa locale il motivo andrebbe ricercato nel passaggio di una delegazione della Fifa nella zona per una eventuale candidatura del Marocco ai Mondiali di calcio del 2026. Stando a quanto riportato da Tgcom24, alcuni dei cani massacrati erano tutelati da una convenzione firmata proprio dalle  istituzioni con l’associazione “Le coeur sur la patte” che nel 2016 si è fatto promotore di un programma di vaccinazione e strelizzazione per tenere sotto controllo il randagismo. Questa mattanza dei cani in  Marocco non ha lasciato indifferente la comunità internazionale.

 

In questo senso è possibile firmare due petizioni: una sul sito change.org da indirizzare direttamente a Sua Maestà Mohammed VI. Sempre online sul sito gopetition.com si può indirizzare la petizione ai politici dello Stato maghrebino.

Loading...
Loading...