Loading...

Alzheimer: diagnosticarlo con anni di anticipo grazie a un test del sangue

0
Loading...
Loading...

figli abbandonano la mamma al gelo per strada

L’Alzheimer è una patologia neurodegenerativa che comporta un lento ma inesorabile decadimento delle facoltà cognitive. Diagnosticarlo negli stadi iniziali permetterebbe di gestire meglio la complessa sintomatologia che lo cararterizza. A questo obiettivo lavorano i ricercatori del Washington University School of Medicine di St. Louis e del Centro tedesco per le malattie neurodegenerative. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Medicine.

Alzheimer: la diagnosi con un test del sangue

Lo studio ha preso in esame 400 volontari, di cui 247 portatori dei geni dell’Alzheimer precoce e 162 familiari sani. I ricercatori hanno realizzato un test del sangue con cui individuare i danni al cervello:Abbiamo validato il test per malati di Alzheimer perchè sappiamo che i loro cervelli sono sottoposti a una notevole neurodegenerazione, ma non usiamo un marcatore specifico per quella malattia: alti livelli del marcatore possono essere segno anche di altre malattie neurologiche”. Il test non rileva la proteina beta-amiloide, un marcatore specifico dell’Alzheimer,  ma una proteina filamentosa chiamata Nfl, che costituisce lo scheletro dei neuroni. Quando vi è un danno al cervello, questa proteina fuoriesce dai neuroni per riversarsi nel liquido cerebrospinale, nel midollo e infine nel sangue. Il suo aumento nel sangue indica quindi la presenza di un danno cerebrale che permette di stimarne la progressione nel tempo.

Loading...
Loading...