Loading...

Peste: cos’è questa malattia infettiva trasmessa dai roditori

0
34
Peste
Loading...
Loading...

Peste

Della peste, vero e proprio flagello nell’antichità e anche in epoca medievale, scrittori, cronisti e storici dell’epoca ci hanno lasciato memorabili descrizioni, basti solo pensare a Tucidide, a Boccaccio, e a Manzoni e a Albert Camus venendo a tempi più recenti. Tuttavia contrariamente a quanto si potrebbe pensare, si tratta di una malattia che non è stata completamente debellata ed i cui focolai sono presenti anche in aree del mondo fortemente industrializzate.

La peste: da cosa è causata

La peste è una malattia infettiva causata da un batterio chiamato Yersinia pestis. Il nome si deve al medico svizzero Alexander Yersin, che alla fine dell’ottocento isolò il pestilenziale bacillo. La trasmissione del batterio avviene tramite il morso delle pulci, che sono gli ospiti dell’agente patogeno della peste. Le pulci parassitano in particolare i roditori, quindi topi, ratti e scoiattoli. Il contagio può avvenire anche per contatto diretto a causa di lesioni o con le mucose.

La peste bubbonica

Riguardo alle manifestazioni sintomatiche quella più nota è la peste bubbonica, definita così in quanto si contraddistingue dalle altre forme per la comparsa di dolorose tumefazioni, che a causa della rottura dei capillari sottostanti si presentano con un colorito scuro. Dopo aver infettato i bubboni, il batterio della peste si diffonde in tutto l’organismo, risultando fatale per la persona infetta. Ne esistono anche altre due forme: la setticemica e la polmonare. Al giorno d’oggi la peste è tuttora diffusa anche in Asia centro orientale, l’Africa centro-meridionale, l’America latina e gli Stati Uniti d’America.

Peste: come si cura

Riguardo alla terapia per il trattamento dei casi di peste, non esistendo un vaccino contro questa malattia infettiva, l’unica cura è quella antibiotica. Tuttavia per risultare efficace deve essere somministrata entro massimo 24 ore dall’esordio dei sintomi.

Loading...
Loading...