Loading...

Robot con cui fare l’amore: la nuova frontiera dell’eros

0
Loading...
Loading...

Real Doll

I robot riproducono sempre più fedelmente caratteristiche umane. In particolare anche per quanto riguarda il sesso si vedono androidi sempre più belli che stimolano l’appetito del pubblico maschile. In un futuro non molto lontano con queste creature bellissime ma robotizzate potremo fare l’amore. Ed in parte è già così.

In effetti il realismo estetico delle bambole sexy è sempre più impressionante. Il passaggio successivo tuttavia sarà relativo alle real doll. Possono definirsi le realistiche bambole sessuali del mondo. Il fenomeno viene osservaato con interesse da sociologi, sessuologi e giornalisti. Gli utenti di questi prodotti si dicono soddisfatti da portarsi la propria bambola persino in vacanza, addirittura sostituendola (o affiancandola) ai normali rapporti affettivi con una persona reale.

Secondo le previsioni di Ian Pearson, un noto politico britannico, entro il 2050 gli esseri umani avranno più rapporti sessuali con robot che tra loro. Uno scenario che  grazie alle innovazioni della tecnologia potrebbe tradursi in realtà. Alcuni prospettano questa possibilità come inquietante. Basti pensare che nel Regno Unito c’è già il primo “bordello” con bambole robot. In Francia, invece, sono arrivate le bambole in silicone. Inoltre dal dicembre del 2018 è presente sul mercato sex robot dotato di intelligenza artificiale e persino di una personalità, se così la vogliamo definire. Riguardo alle caratteristiche fisiche, la pelle è riscaldata, inoltre il robot è in grado di riprodurre diverse espressioni facciali. Il software inoltre permette di plasmare la sua personalità scegliendo tra quella romantica, timida o intelligente. Il prezzo va da 15 a 50mila dollari. Insomma non è per tutte le tasche.

Ma soprattutto questi robot stanno diventando sempre più personalizzabili. In questo senso Aimee van Wynsberghe, condirettrice della Fondazione per la Robotica Responsabile, in un’intervista rilasciata a Quartz ha spiegato che: “Oggi online si possono comprare delle bambole molto sofisticate e sceglierne le caratteristiche. Ma si tratta comunque di qualcosa con cui non è possibile interagire. A breve, invece, saranno commercializzati dei veri e propri sex robot, che si muovono e con i quali si potrà parlare. Non si tratterà solo di immaginazione perché alcune cose potranno avvenire veramente. Ad esempio non ci sarà più bisogno di immaginare che la bambola stia parlando con te, perché lo farà realmente”.

In questo senso è emblematica la storia di Senji Nakajima è un uomo d’affari giapponese di 61 anni, sposato e con figli, che ha deciso di cambiare completamente la sua vita. L’uomo ha raccontato la sua storia al New York Post.Così in particolare ha rivelato: “Ero stanco dei rapporti umani, così complessi e problematici. Gli esseri umani sanno essere davvero senza cuore”. Per questo motivo ha acquistato Saori, una bambola non gonfiabile. Inizialmente lo ha fatto per fugare la noia, poi si è innamorato della sua bambola, con cui fa praticamente tutto, diventando non solo compagna di viaggio, ma anche di vita. Così spiega questa relazione: “In giro la porto su una sedia a rotelle, ha bisogno di aiuto e assistenza per qualsiasi cosa ma lei sa come arricchire la mia vita”.

Ma siamo sicuri che ci possa accontentare di quello che rimane pur sempre il surrogato di una relazione?

Perché sempre più uomini preferiscono le sex doll alle donne in carne e ossa?

In particolare viene da chiedersi quali sono le ragioni che possono sottendere una scelta del genere da parte di un uomo? In questo senso dobbiamo parlare dei iDollator che sono le persone che vivono in maniera particolarmente intenso il rapporto con la propria bambola. Deriva dall’unione di queste due parole: idolator e doll. In particolare navigando in internet si trovano blog e fora specifici. I motivi – e qui torniamo alla domanda iniziale – per cui alcuni uomini le preferirebbero alle donne in carne e ossa, vanno ricercati nel fatto che non pretendono nulla, sembrano perfette in quanto non invecchiano, sono sempre a disposizione e costano relativamente poco.

Si sa che ogni relazione per funzionare richiede impegno e certo non mancano motivi di attrito nella coppia che vanno affrontati e risolti insieme. La sex doll invece per l’uomo diventa un sostituto perfetto: non domanda, non giudica, non tradisce, è lì sempre disponibile. Inoltre su di lei il tempo non ha effetto:  non invecchia e non ingrassa, rimane sempre uguale a se stessa. Parafrasando il famoso aforisma di Karl Kraus a proposito del feticismo per i piedi femminili (Sotto al sole non c’è persona più infelice del feticista che brama una scarpa da donna e deve accontentarsi di una femmina intera) si potrebbe dire che non c’è uomo più infelice della terra che brama una bambola e deve accontentarsi di una donna intera.

Loading...
Loading...