Loading...

Disturbo da stress post-traumatico: diagnosi sintomi e cura

0
Loading...
Loading...
Stress
PTSD sta per disturbo da stress post-traumatico ed è un problema di salute mentale che chiunque di noi potrebbe affrontare almeno una volta nella vita. Nessuno è immune al PTSD, ma ci sono molti modi per aiutare e gestire i sintomi.
Disturbo da stress post-traumatico
Esistono 3 diversi tipi di trauma che potrebbero portare a PTSD: sono traumi acuti, cronici e complessi. Il trauma acuto è formato da un singolo evento traumatico, come un incidente. Il trauma cronico si sviluppa da traumi ripetuti o prolungati come l’abuso domestico. Il trauma complesso si verifica quando una persona è esposta a molte forme di eventi traumatici.

A una persona potrebbe essere diagnosticato un disturbo da stress post-traumatico se alcuni sintomi persistono per più di 1 mese dopo un evento traumatico. Non tutti sperimenteranno gli stessi sintomi ma questi sono i più comuni e aiuteranno un medico con una diagnosi.

Fattore di stress. I sintomi dello stress rappresentano l’evento che potrebbe aver portato una persona a sviluppare PTSD. Potrebbe trattarsi di assistere a un trauma, esposizione diretta a un trauma, apprendere che qualcuno vicino a te ha subito un trauma ed esposizione a eventi traumatici attraverso il lavoro.

Intrusione

I sintomi di intrusione sono l’atto di rivivere il trauma. Questo potrebbe essere sotto forma di flashback, incubi, ricordi angoscianti o fattori scatenanti.

Cambiamenti di umore e pensieri

Dopo un evento traumatico potresti sperimentare cambiamenti di umore e pensieri, che potrebbero manifestarsi sotto forma di incolpare te stesso per il trauma, difficoltà a sentirti positivo, sentirti isolato, fatica a ricordare chiaramente l’evento traumatico e sentimenti complessivamente negativi su te stesso e sul mondo.

Evitare Evitamento

Questi sintomi si verificano quando la persona colpita cerca di evitare di ricordare l’evento, parlando di ciò che è accaduto e di come si sente.

Cambiamenti nella reattività

E infine eventuali segni di cambiamenti nella reattività. Ciò potrebbe essere rappresentato in emozioni intense, difficoltà a dormire e concentrarsi, impegnarsi in comportamenti distruttivi e iper-consapevolezza.

Potrebbe sembrare sorprendente che un numero così elevato di vigili del fuoco sviluppi un disturbo da stress post-traumatico, ma il loro lavoro può essere traumatico. Con una carriera antincendio è molto probabile che tu sia testimone di almeno un evento traumatico, a volte multiplo. Ciò pone i vigili del fuoco in una categoria ad alto rischio di sviluppare PTSD in quanto è più probabile che si sviluppi se si verificano più eventi traumatici. Un sondaggio ha chiesto ai vigili del fuoco con disturbo da stress post-traumatico quali eventi li avevano traumatizzati di più e una risposta comune è stata quella di eventi che coinvolgevano i bambini e scene in cui le vittime erano morte sul posto per cause non naturali. Inoltre, si diceva che gli incidenti automobilistici fossero alcune delle scene più traumatiche con cui i vigili del fuoco avrebbero lavorato.

Il Canada ha i più alti casi diagnosticati di PTSD in uno studio di 24 paesi, insieme a Stati Uniti, Australia e Paesi Bassi. Gli studi dimostrano che i paesi e le aree più ricchi hanno maggiori probabilità di soffrire di disturbo da stress post-traumatico poiché le loro aspettative per cose come la sicurezza sono più elevate e quindi quando si verifica un evento traumatico è più difficile venire a patti. Nigeria, Cina e Romania hanno registrato il minor numero di casi diagnosticati di PTSD. Potresti pensare che il disturbo da stress post-traumatico sia un problema di salute mentale che solo gli adulti o forse gli adolescenti possono sviluppare, ma anche i bambini possono svilupparlo. Gli studi dimostrano che il disturbo da stress post-traumatico può essere diagnosticato nei bambini dai 6 anni e talvolta anche più giovani se hanno subito un evento traumatico come pre-morte, lesioni gravi o violazioni sessuali. Sintomi simili agli adulti vengono cercati nei bambini per diagnosticare il disturbo, ma ci sono diversi trattamenti offerti ai bambini. La forma più comune di trattamento è la psicoterapia in quanto insegnerà al bambino come identificare le proprie emozioni e sentimenti nei confronti di un evento, gestendo la propria paura e sviluppando meccanismi di coping.
Le donne hanno maggiori probabilità di soffrire di PTSD rispetto agli uomini secondo gli studi trovati negli Stati Uniti. Gli studi dimostrano che il numero di donne con diagnosi di PTSD ogni anno supera il doppio rispetto agli uomini. Solo il 4% della popolazione maschile viene diagnosticato con PTSD. La violenza sessuale è una delle esperienze traumatiche più comuni che possono portare a PTSD e questo è generalmente vissuto da più donne che uomini.

Nella maggior parte dei casi il disturbo da stress post-traumatico si sviluppa dopo aver assistito o aver fatto parte di un evento traumatico, ma può essere sviluppato anche in altri modi. È meno comune, ma possibile sviluppare PTSD se si è ripetutamente esposti a dettagli grafici di un evento traumatico. Ciò si verifica spesso con persone che lavorano all’interno della polizia, come giornalisti o primi soccorritori. Questi lavori richiedono di indagare in dettaglio su una scena del crimine che potrebbe essere stata il risultato di un evento traumatico, e quindi l’esposizione a tali informazioni può far sviluppare a qualcuno il disturbo da stress post-traumatico. Questo può accadere anche se scopri un parente stretto o un amico che ha vissuto un evento traumatico. Ognuno reagisce in modo diverso dopo un evento traumatico e questo è ampiamente influenzato dall’ambiente circostante. È possibile che tu abbia una rete di supporto intorno a te dopo un evento traumatico e non mostri segni di PTSD. Ma ci possono essere fattori scatenanti che portano alla luce eventi passati e traumatici che potrebbero portarti a sviluppare PTSD. Uno studio sui newyorkesi è stato condotto dopo l’11 settembre e alcune vittime non hanno manifestato sintomi di PTSD fino a 2 anni dopo l’evento. Il disturbo da stress post-traumatico è una condizione di salute mentale riconosciuta e con la giusta diagnosi e il trattamento corretto può essere gestito.

Per concludere chiunque può sviluppare il disturbo da stress post-traumatico in qualsiasi momento della propria vita, quindi anche un nostro amico o un familiare potrebbe ingaggiare una dura battaglia contro questo nemico subdolo.

Loading...
Loading...