Loading...

Economia, mutui casa: primi segnali di ripresa

0
475
mercato immobiliare
Loading...
Loading...

Stando al rapporto immobiliare 2014, presentato a Roma nella giornata di oggi 13 maggio, nei primi tre mesi del 2014 i mutui per l’acquisto delle abitazioni hanno fatto registrare un incremento superiore al 20% considerando lo stesso periodo dell’anno precedente.

Questa ripresa del mercato dei mutui sembra proprio essere dovuta sia a un calo dei prezzi degli immobili che a più bassi tassi di interesse, condizioni quindi che in sostanza favoriscono l’accesso delle famiglie al mercato immobiliare e quindi alla possibilità di acquistare una casa nonostante questi tempi di crisi.

A dirlo è l’Abi che ha elaborato l’indice di “accessibilità” che a fine 2013 è risultato pari al 6,7% 2,1 punti percentuali in più rispetto alla prima metà dell’anno scorso, assestandosi su valori pre-crisi.

Mutui Casa

Globalmente tenendo però conto del 2013 il mercato immobiliare va considerato ancora in flessione se pensiamo che nel 2013 sono stati 407mila gli appartamenti venduti rispetto ai 430mila nel 1985.

Come evidenziato da Giovanni Sabatini, direttore generali dell’Abi emerge un quadro in chiaroscuro: “Le luci sono sicuramente rappresentate dall’indice di accessibilità che ancora una volta dimostra come il 50% delle famiglie possa acquistare una prima casa e quindi è un indicatore della loro solidità, elemento che ha garantito la tutela del nostro sistema anche nei 5 anni di crisi“, ma prosegue il direttore generale dell’Abi. “Le ombre invece sono rappresentate dall’effetto di trascinamento dei 5 anni di crisi che generano ancora un calo delle compravendite. Ma i dati dei primi mesi del 2014 sull’andamento dei mutui danno anche delle indicazioni positive di ripresa anche di questo mercato. L’indice di accessibilità e i segnali di miglioramento dei settori produttivi disegnano uno scenario rispetto al quale si può essere moderatamente positivi“.

Loading...
Loading...