Loading...

Da 53 anni un uomo aveva una moneta nel naso

0
36
Pietre nello stomaco
Loading...
Loading...

Pietre nello stomaco

Aveva da 53 anni una moneta nel naso. Un 59enne russo quando aveva 6 anni si era ficcato la monetina nella narice, tuttavia aveva troppa paura di sua madre per confessarle quello che aveva fatto. Dopo più di mezzo secolo, un team di otorinolaringoiatri russi, ha effettuato un intervento chirurgico endoscopico in anestesia generale, estraendo dal naso un copeco, una moneta in argento da un centesimo di rublo, che causava difficoltà respiratorie uomo di 59 anni.

L’intervento chirurgico non certo di routine è stato segnalato dall’ufficio stampa del dipartimento della sanità di Mosca. La scoperta è stata fatta grazie all’esito mostrato da una TAC che è stata eseguita sul paziente dopo che lo stesso lamentava il blocco della parte destra del naso. Una volta trovato il corpo estraneo, l’uomo con la memoria è tornato indietro nel tempo ricordandosi di essersi infilato la moneta nel naso mentre giocava da bambino. All’epoca del fatto, ebbe paura di dirlo a sua madre e poi si è del tutto dimenticato di questo episodio della sua infanzia.

Intorno alla moneta, fissata per molti anni nel naso, si è formata nella cavità nasale, una concrezione di densità pietrosa, chiamata “rinolito”. Per sbloccare il passaggio nasale, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, i medici hanno dovuto ricorrere a un intervento chirurgico. Sul copeco russo rimosso, moneta che ha cessato di essere utilizzata in Russia dopo il crollo dell’URSS nel 1991, non era più visibile l’emblema della falce e del martello. Dopo circa una settimana di degenza, venerdì scorso l’uomo è stato dimesso e quindi è tornato a respirare normalmente.

Loading...
Loading...