Loading...

Tradito dalla puzza rapinatore finisce in manette

0
34
rapina gioielliere Trieste
Loading...
Loading...

rapina gioielliere Trieste

A Kansas City, un uomo che ha lavorato in un ristorante della catena McDonald’s, è stato accusato di rapina. Il particolare fondamentale che ha dato una svolta alle indagini è stato l’odore dell’imputato. In effetti l’uomo benché avesse il volto e il corpo coperto da un costume nero, è stato riconosciuto proprio per via olfattiva. Insomma il caso giudiziario, è proprio il caso di dirlo, è stato risolto a “naso”. Ma ripercorriamo nel dettaglio la vicenda.

La giuria ha accertato la colpevolezza di Larry McCray, questo il nome dell’uomo, ritenendo veritiera la testimonianza del direttore del ristorante, che ha sostenuto di aver riconosciuto il tipico odore dell’imputato, “un mix tra sigaretta e acqua di colonia economica”, che armato di un coltello puntato alla gola di una cameriera, si era fatto consegnare 100 dollari  d’incasso del ristorante. L’avvocato di McCray ha letteralmente commentato questo caso “puzza”.

Loading...
Loading...