Loading...

Escalation: la parola della settimana

0
84
parole rubrica
Loading...
Loading...

parole rubrica

Inauguriamo oggi 28 marzo 2022 una nuova rubrica su News24web.it che speriamo possa risultare gradita ai nostri affezionati lettori. L’abbiamo intitolata la parola della settimana. Intendiamo estrarre dall’attualità e dalla cronaca dei media la parola che ricorre con maggiore frequenza entro un dato indice di tempo. La prima parola con cui incigniamo questa rubrica è escalation che da quando è iniziata la guerra in Ucraina ricorre sempre più spesso nell’analisi degli esperti di geo-politica e in generale dei mass-media. Ma cosa significa escalation?

Escalation: significato della parola

Escalation è parola che deriva dall’inglese da (to) escalate ‘intensificare’, da escalade ‘scalata che possiamo tradurre propriamente con scalata. Escalation ha un precipuo significato nell’ambito del linguaggio militare in quanto designa la condotta delle operazioni belliche caratterizzata da un aumento progressivo e graduale nell’impiego delle armi e nell’estensione delle misure militari. Il termine si è diffuso in riferimento all’intervento degli Stati Uniti nel Vietnam, a partire dal 1964. In senso più esteso indica qualsiasi azione o comportamento caratterizzati, nel loro corso, da un aumento graduale d’impegno o d’intensità. Si può definire quindi anche come andamento in crescendo di un fenomeno politico, sociale, economico, specialmente negativo. Per contro de-escalation sta a significare una diminuzione graduale e progressiva delle operazioni militari e in senso estensivo una riduzione o attenuazione di un fenomeno, ad esempio di natura politica-diplomatica.

Loading...
Loading...
SHARE
Previous articleCambio dell’ora legale: quali gli effetti sulla salute?
Next articleQual è il paese più felice del mondo?
Ideatore, fondatore e amministratore di News24web.it, un sito informativo che si propone l'obiettivo ambizioso di raccontare la contemporaneità. Il progetto vede la luce nell'aprile del 2014. Dottore in giurisprudenza, appassionato bibliofilo, cultore delle belle lettere. Vincitore di concorsi in ambito letterario, i suoi testi sono stati pubblicati in numerose riviste e antologie.