Loading...

Nuovo farmaco rivoluzionario contro il cancro

0
6
Virologo scienza
Loading...
Loading...

Virologo scienza

Un nuovo farmaco antitumorale ha scioccato i ricercatori per quanto bene si è comportato in uno studio rivoluzionario, che ha curato tutti i membri che hanno partecipato allo studio.

Un nuovo farmaco antitumorale ha scioccato i ricercatori per quanto bene si è comportato in uno studio rivoluzionario, che ha praticamente curato ogni membro che partecipava allo studio. Dostarlimab, un farmaco anticorpo monoclonale approvato per il trattamento del cancro dell’endometrio nel Regno Unito, ha superato le aspettative in uno studio condotto al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York. Dostarlimab costa circa da 11.000 a 15.200 dollari per dose da 500 mg negli Stati Uniti.

Attualmente viene somministrato a circa 100 pazienti con carcinoma endometriale avanzato ogni anno, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei pazienti ed evitare la chemioterapia. “Il nostro messaggio è: fai il test se hai un cancro del retto per vedere se il tumore è MMRd”, ha detto il dottor Luis Diaz, autore principale di un nuovo articolo sul farmaco. “Non importa quale sia lo stadio del cancro, abbiamo un processo al Memorial Sloan Kettering che potrebbe aiutarti. E MSK ha competenze speciali che contano davvero”. Un anno dopo la fine del processo, il cancro di ciascuno dei 18 partecipanti era andato in remissione e, secondo quanto riferito, i medici non erano stati in grado di trovare segni del cancro.”Al momento di questo rapporto, nessun paziente aveva ricevuto chemioradioterapia o subito un intervento chirurgico e nessun caso di progressione o recidiva era stato segnalato durante il follow-up”, hanno scritto i ricercatori nello studio pubblicato sul New England Journal of Medicine.

“I risultati ci hanno permesso di omettere sia la chemioradioterapia che la chirurgia e di procedere con la sola osservazione. “Le implicazioni per la qualità della vita sono sostanziali, specialmente tra i pazienti in cui il trattamento standard influenzerebbe il potenziale fertile”. “Ci sono stati pianti di gioia”, ha detto l’oncologo del Memorial Sloan Kettering Cancer Center e un coautore del documento, il dottor Andrea Cercek. “È incredibilmente gratificante ricevere queste lacrime felici e queste e-mail felici dai pazienti in questo studio che terminano il trattamento e si rendono conto: ‘Oh mio Dio, posso mantenere tutte le mie normali funzioni corporee che temevo di poter perdere a causa delle radiazioni o dell’intervento chirurgico’.

“Secondo Cancer Australia, le persone a cui viene diagnosticato un cancro intestinale hanno una probabilità del 70% di sopravvivere cinque anni. È stata, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, la seconda causa più comune di morte per cancro nel 2019.

Loading...
Loading...