Loading...

Misteriosa malattia in Tanzania: 3 morti

0
94
Loading...
Loading...

Dalla Tanzania viene segnalata una misteriosa malattia mortale. I sintomi sono simili a quelli di un’infezione da virus Ebola o Marburg.

Tre persone sono morte per una misteriosa malattia in Tanzania. L’origine dell’infezione non è nota. Esperti in Tanzania stanno indagando su una malattia sconosciuta nel sud del Paese che ha ucciso tre persone. Un totale di 13 casi sono stati segnalati nel comune di Ruangwa, nella regione di Lindi.

Le persone colpite soffrono di febbre, forti mal di testa, affaticamento e sanguinamento, soprattutto dal naso. I sintomi sono quindi simili a quelli che si verificano con le infezioni da virus Ebola o Marburg. Tuttavia, secondo il Ministero della Salute, i risultati preliminari dei test di laboratorio escludono questi agenti patogeni in questi casi. Oltre ai 13 malati curati presso il Mbekenyera Health Center, ci sono “altri cinque pazienti che si sono isolati nelle loro case nel distretto di Kilwa”, ha citato Aifelo Sichalwe, ufficiale medico capo del centro.

La ricerca dei referenti è in ogni caso in corso. Secondo il presidente tanzaniano Samia Suluhu Hassan, la causa dell’accumulo di casi misteriosi è ancora del tutto aperta: i ricercatori sono impegnati a trovare la causa e a trovare modi per contenere la malattia. “Se ci fossero stati uno o due casi, si sarebbe potuto presumere che fosse l’ipertensione a causare l’esplosione dei nervi. Ma in molti casi riteniamo che sia una misteriosa malattia causata dalla crescente interazione tra umani e animali selvatici”, ha detto Suluhu a la XX Sessione Plenaria dell’Unione delle Conferenze episcopali dell’Africa orientale.

Il degrado ambientale ha sconvolto la vita di alcune specie animali selvatiche, costringendole ad avvicinarsi agli insediamenti umani, il che a sua volta si ripercuote sulla salute umana. I ricercatori statunitensi hanno descritto solo ad aprile sulla rivista “Nature”, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che il cambiamento climatico sta aumentando il rischio di future pandemie. Il riscaldamento globale potrebbe anche aver avuto un ruolo nel Covid-19, secondo un team di ricerca internazionale sulla rivista Science of the Total Environment.

Il medico Sichalwe ha invitato i tanzaniani a mantenere la calma durante le ulteriori indagini. Ha anche invitato chiunque mostrasse sintomi simili a consultare immediatamente un medico. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le autorità sanitarie del Ghana hanno rilevato due casi di virus Marburg in un laboratorio nella capitale Accra solo la scorsa settimana. Se venissero confermate le infezioni di due pazienti provenienti dall’interno del Paese, si tratterebbe del primo focolaio della febbre di Marburg particolarmente letale nel Paese dell’Africa occidentale. Il virus Marburg, che causa la febbre emorragica, è strettamente correlato al patogeno Ebola. Almeno ogni quarto contagiato muore. Secondo l’OMS, si sta preparando per un focolaio potenzialmente più grande. Inoltre, i campioni sono attualmente al vaglio dell’OMS presso l’Institut Pasteur di Dakar in Senegal. Entrambi i pazienti, che provenivano dalla regione di Ashanti ma non erano imparentati, sono morti. Solo un anno fa si è verificato per la prima volta un focolaio del virus Marburg in Africa occidentale, in Guinea. A quel tempo solo una persona si ammalò. L’uomo è morto. Nessun farmaco aiuta contro l’agente patogeno e non esiste nemmeno un vaccino.

Loading...
Loading...