Loading...

Tragedia a Pavia, 35enne uccide l’amico, scappa e si toglie la vita

0
Loading...
Loading...

Carabinieri

Ad uccidere Maurizio Varesi, l’agricoltore di 59 anni trovato in fin di vita a Sannazzaro de’ Burgundi, in provincia di Pavia, sarebbe stato un muratore italiano di 35 anni. L’agricoltore sarebbe stato ucciso con 3 colpi sparati al volto a poche decine di metri dalla cascina Rainoldi. Il muratore si sarebbe poi sparato, a sua volta uccidendosi, utilizzando lo stesso fucile usato per la vittima.

Stando ad una prima ricostruzione Maurizio Varesi era alla guida del suo trattore quando intorno all’una è stato raggiunto dal muratore che gli chiedeva il pagamento per alcuni lavori che aveva svolto nell’azienda che Varesi gestiva con il fratello. Il 35enne quindi questa mattina si è presentato dall’imprenditore portando con se il fucile da caccia detenuto regolarmente, per chiedere il denaro che gli spettava sulla base dei lavori svolti. I toni tra i due si sarebbero subito surriscaldati fino a degenerare in una vera e propria lite.

In un accesso di collera, probabilmente un raptus, il muratore avrebbe sparato col suo fucile a canna l’imprenditore, per poi iniziare la sua breve fuga. L’uomo si sarebbe infatti appartato in una stradina vicino al cimitero togliendosi la vita con lo stesso fucile con cui aveva ucciso l’imprenditore.

La tragedia si sarebbe consumata davanti agli occhi del nipote della vittima che ha fatto scattare subito l’allarme rivelando l’indentità dell’assassino delo zio. I carabinieri lo stavano cercando anche con un elicottero per tutta la Lombardia fino a quando intorno alle 18 hanno scoperto il cadavere dell’uomo.

Loading...
Loading...