Loading...

Camaleonti: la scienza spiega come riescono a cambiare colore

0
409
Camaleonte
Loading...
Loading...

Camaleonte

Il camaleonte la cui caratteristica più evidente è proprio quella del cambio repentino del colore per mimetizzarsi nell’ambiente, è passato a significare per antonomasia anche il comportamento di una persona capace ad adattarsi ai contesti. Insomma rispetto al voltagabbana che orienta le azioni in base al proprio tornconto personale, nel definire una persona camaleontica, con cui possiamo indicare un trasformista, vi è una sfumatura linguistica più sottile e meno biasimevole rispetto al voltagabbana che agisce in base alle convenienze.

La prodigiosa capacità del camaleonte non ha mancato di attirare l’attenzione anche da parte della scienza. In particolare i ricercatori Facoltà di Scienze dell’Università di Ginevra hanno scoperto in che modo questi animali riescono a cambiare il colore della pelle. In pratica a differenza di altri animali, i ricercatori hanno scoperto che all’interno delle cellule epiteliali di questi rettili esistono una sorta di microspici cristalli, che in base al loro riposizionarsi a seconda della luce, permettono di cambiare quindi all’istante il colore di pelle del camaleonte.

In pratica è come se specie per certi colori,ad esempio il blu o il verde, sulla pelle del camaleonte vi fossero una sorta di specchi in grado in grado di riflettere la luce, mentre altri colori sarebbero dovuti ai pigmenti presenti sulla pelle. In sostanza è quindi proprio dalla combinazione di queste interferenze ottiche tra pelle e luce che deriverebbe la straordinaria capacità di questo rettile di cangiare colore. Fino ad oggi si riteneva che i colori della pelle di questo rettile fossero dovuti a dei pigmenti diffusi selettivamente fra le cellule. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista americana Nature Communications.

Loading...
Loading...