Loading...

Modello 730 precompilato: tutto quello che c’è da sapere

2
Loading...
Loading...

Agenzia Entrate

A partire dal prossimo 15 aprile l’Agenzia delle Entrate si prepara ad inviare a circa 20 milioni di italiani, pensionati e lavoratori dipendenti, il modello 7-30 precomplilato. L’invio a partire da quest’anno sarà effettuato esclusivamente online: per scaricare la propria dichiarazione dei redditi bisognerà quindi accedere al sito delle Agenzia delle Entrate e inserire le proprie credenziali e il Pin. Una volta visualizzato il proprio 730 sarà possibile, nel caso, effettuare delle modifiche o delle integrazioni, anche rivolgendosi a un patronato o al Caf. Tenendo conto dei 4,5 milioni di cittadini in possesso del PIN dell’Inps, che si sommano ai 2,5 milioni di contribuenti già abilitati a fiscoonline, in totale sono già 7 milioni gli italiani pronti ad accedere online al proprio 730 precomplilato dal sito internet dell’Agenzia delle entrate, raggiungibile anche attraverso un link disponibile sul sito internet delle Entrate. Per i cittadini che invece non fossero ancora in possesso del Pin, vi sono 4 opzioni per ottenerlo: direttamente online dal sito delle Agenzia delle Entrtate, o tramite call center contattando il numero 848.800.444, oppure richiedendolo in qualsiasi ufficio dell’Amministrazione finanziaria, o con la Carta nazionale dei servizi. Il contribuente richiedendo quindi il Pin, attivando una di queste 4 procedure disponibili, riceverà un documento con un numero di protocollo, la prima parte del Pin ed una password. Questi tre codici vanno riportati quindi nella sezione fiscoonline sul sito delle Agenzia delle Entrate: passati 15 giorni verrà inviata al contribuente la seconda parte del Pin che consentirà di accedere dal 730 prrecompilato ai propri dati fiscali, oltre che a altre dichiarazioni, ad eventuali rimborsi ed ai pagamenti effettuati con i modelli F24. Se si sceglie la via telematica connettendosi all’homepage del sito www.agenziaentrate.it (Area Riservata > Non sei ancora registrato > Registrazione a Fisconline > Richiedi il codice Pin) basta digitare il reddito complessivo indicato nella dichiarazione presentata nel 2014 e il codice fiscale. Gli stessi dati sono richiesti al contribuente che fa richiesta del Pin per telefono al call center al numero 848.800.444. In entrambi i casi il sistema fornirà subito la prima parte del Pin (le prime 4 cifre). Entro 15 giorni il contribuente riceverà proprio al domicilio una lettera con le ultime sei cifre del Pin e la password di accesso. Per chi invece richiede il Pin in ufficio deve seguire questa procedura: dopo avere richiesto in ufficio il Pin per accedere a Fisconline, il contribuente riceve le prime quattro cifre del codice, la password provvisoria e il numero della domanda di abilitazione, da conservare per completare l’abilitazione attraverso il Web. Per ottenere la seconda parte del Pin il contribuente deve collegarsi al sito internet dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.it) e accedere ai servizi di Fisconline inserendo il “nome utente” (il codice fiscale) e la password riportata nel foglio che gli è stato consegnato in ufficio. Successivamente, al primo accesso, il sistema chiede al contribuente di cambiare la password inserendone una nuova (quella provvisoria è bene  comunque conservarla). Per completare la registrazione al servizio telematico Fisconline e ricevere le ultime sei cifre del Pin basta poi selezionare la funzione “Per coloro che hanno richiesto il Pin ad un ufficio” nella sezione “Profilo utente”, inserire il numero della domanda di abilitazione e cliccare su “invia”. La seconda parte del Pin e la password iniziale di accesso sono inviate per posta al domicilio del contribuente esclusivamente nel caso in cui a fare richiesta di abilitazione ai servizi telematici in ufficio è un delegato.

 

Nel caso in cui venisse smarrrita la password non lasciatevi prendere dal panico, il rimedio è presto detto: è necessario accedere alla funzione “Ripristina password” nell’area Entratel/Fisconline della home page del sito delle Entrate inserendo il codice Pin e la password iniziale. Chi non trova nemmeno la password iniziale deve chiedere in uno degli uffici dell’Agenzia di annullare l’attuale abilitazione e domandarne una nuova.

Loading...
Loading...

2 COMMENTI