Loading...

Salute: persone di bassa statura più a rischio di infarto

0
382
Cuore Infarto
Loading...
Loading...

Cuore

Stando a uno studio condotto dalla University of Leicester esisterebbe una sorta di correlazione tra bassa statura e rischio di malattie cardiovascolari, ovvero quanto più si è bassi maggiore sarebbe il rischio di sviluppare una patologia cardiaca, in particolare l’infarto. In pratica stando ai ricercatori basterebbe già una differenza di 6,35 centimetri di altezza per influenzare del 13,5% il rischio di malattia coronarica. In pratica una persona alta all’incirca 1,52 centimetri rispetto a un’altra alta poco più che 1,98 centimetri, avrebbe un rischio maggiore pari al 32% di sviluppare una patologia cardiaca. Gli autori di questa ricerca hanno preso in esame un campione rappresentato da 65mila soggetti affetti da patologie cardiache e 128mila non affetti da alcuna patologia al cuore. Insomma non si tratta certo di conclusioni nuove. Come afferma Nilesh Samani, l’autore dello studio: “Per più di 60 anni è stata riconosciuta una relazione inversa tra altezza e rischio malattia coronarica“. Tuttavia questo rapporto inversamente proporzionale tra statura e rischio di sviluppare una malattia coronarica potrebbe dipendere non soltanto dalle condizioni socio-economiche e dall’alimentazione, ma anche dalla stessa genetica. Samani in tal senso sottolinea: “L’altezza ha una forte determinazione genetica e negli anni sono stati identificati un gran numero di varianti genetiche nel nostro Dna che determinano la propria altezza“.

 

Insomma sebbene non sia ancora chiaro in che modo i geni determinando la statura di un individuo vadano anche a aumentare la predisposizione a soffrire di alcuni fattori, quali colesterolo alto e trigliceridi, che favoriscono la comparsa di malattie cardiache, di certo la letteratura medica riconosce altri fattori accertati predisponenti all’infarto, quali fumo ed obesità. La ricerca è stata pubblicata sul New Journal England of Medicine.

Loading...
Loading...