Loading...

Cronaca: due ricoveri nel Riminese per una intossicazione da funghi velenosi

1
440
Funghi
Loading...
Loading...

Funghi

I funghi per quanto gustosi, le ricette su come cucinarli si sprecano e ogni regione ha la sua peculiarità, rimangono un alimento non sempre commestibile che richiede l’analisi di un esperto per appurare la presenza di eventuali tracce di tossicità. Negli ultimi giorni due persone residenti in provincia di Rimini hanno dovuto ricorrere alle cure mediche a causa proprio di una intossicazione alimentare da funghi. Entrambe le persone ricoverate hanno mangiato dei funghi velenosi raccolti lo scorso ottobre e poi congelati in freezer. In pratica stando a quanto è stato ricostruito, entrambi hanno coinsumato questi funghi senza farne accertare la mancanza di tossicità allo sportello Micologico dell’A.USL. Una signora residente nella provincia dopo aver consumato questi funghi, ha cominciato a sviluppare i sintomi legati a questa intossicazione, quali vomito e diarrea, rendendo così necesario il ricovero all’ospedale di Riccione da cui è stata dimessa dopo le cure del caso. Sempre in questi giorni si è verificato un caso analogo a quello della signora, che stavolta ha riguardato un giovane dell’entroterra, che accusando gli stessi sintomi, è stato ricoverato all’Ospedale di Santarcangelo, da cui è stato dimesso dopo aver ricevuto le cure del caso.

 

Nel suo cesto era finito un fungo, il boletus lividus che risulta tossico per la salute umana a meno che non  sia cotto in maniera particolare. Insomma per non correre rischi inutili la raccomandazione è sempre quella di rivolgersi a degli esperti che possano valutare la tossicità o meno dei funghi.

Loading...
Loading...

1 COMMENT