Loading...

Il caso di Eloise: muore a 21 anni per le pillole dimagranti acquistate sul web

0
407
pillole anticoncezionali
Loading...
Loading...

Pillole Dimagranti

Una ragazza inglese, Eloise Aimee Parry aveva un sogno che pian piano si è trasformato nella sua mente in una vera e propria ossessione: dimagrire a qualunque costo. La ragazza di appena 21 anni, per ottenere questo dimagrimento nel più breve tempo possibile, ha acquistato su internet delle pillole dimagranti contenenti tracce di DNP, acronimo che sta per dinitrofenolo, prodotto che fu ritirato dal commercio nel 1938 a causa dei decessi e delle patologie che procurava in chi ne faceva incautamente uso. Il DNP viene classificato come prodotto tossico per l’organismo umano e animale. L’avvelenamento da DNP produce sintomi quali accellerazione del metabolismo, collasso, sudorazione e morte. Con internet talvolta se ne trovano tracce in prodotti e integratori per dimagrire. Il prodotto è vietato ma viene acquistato clandestinatamente, specie tra i praticanti di body building, per riuscire a bruciare i grassi più in fretta possibile. La storia della giovane 21enne è stata raccontata dalla madre Fiona che con queste parole ha descritto gli ultimi momenti di vita della figlia: “Non appena il farmaco ha iniziato a fare effetto, il suo metabolismo si è accelerato. I medici hanno cercato di salvarla ma era una battaglia senza speranza. Ella stava letteralmente bruciando“. In pratica stando a quanto ricostruito la ragazza ha ingerito più di una di quste pasticche dimagranti, quindi è stata trasportata al Royal Shrewsbury Hospital.

 

I medici purtroppo non hanno potuto fare nulla per salvarla perché nopn esiste un antidoto contro i Dnp. Come ha sottolineato la madre della ragazza: “Il DNP fa accelerare il metabolismo a livelli esplosivi, con conseguenze potenzialmente fatali“.

Loading...
Loading...