Loading...

Cronaca: carabinieri scoprono scatole di Viagra a casa della figlia di un boss

0
Loading...
Loading...

Carabinieri camorra

Sembrava una operazione tutto sommato di ordinaria amministrazione, ma in questi casi la sorpresa, per così dire, è sempre dietro l’angolo. I carabinieri del Nucleo investigativo alla periferia Nord di Napoli nel corso di una perquisizione domiciliare alla ricerca di armi detenute illegalmente si sono imbattuti in tutt’altro. Gli agenti in casa della figlia di un boss della camorra defunto hanno rinvenuto circa 2mila confezioni di Viagra. In pratica gli agenti hanno rinvenuto all’interno di un sottoscala degli scatoloni. Uno di questi risultava aperto da un lato. Nel pacco vi erano contenuti 8 confezioni di Sildenafil Sandoz di 50 mg, in pratica l’equivalente del noto farmaco Viagra. In tutto sono state trovate 1920 confezioni del medicinale per la cui vendita è necessaria la ricetta medica del valore di circa 50mila euro.

 

I farmaci erano pronti per essere immessi nel mercato clandestino. Tutte le confezioni rinvenute sono state quindi sequestrate e la donna 39enne è stata arrestata per ricettazione. La donna era già nota alle forze dell’ordine in quanto figlia del boss Gennaro Licciardi, soprannomimato “a scigna” morto a 38 anni in carcere, che dettava legge nella zona. Le investigazioni sono ancora in corso per scoprire a che tipo di traffico illecito fossero destinati i farmaci rinvenuti.

Loading...
Loading...