Loading...

La gelosia diventa reato: lo stabilisce la Cassazione

0
359
Loading...
Loading...

La gelosia è sempre stata una peculiarità tipica del maschio italico, ma i tempi si evolvono e anche le mentalità si modernizzano. Ne dà la conferma quanto avvenuto a Palermo. La sesta sezione penale della Cassazione ha annullato la sentenza della Corte d’appello di Palermo, che aveva assolto un uomo dall’accusa di maltrattamenti nei confronti della moglie. La donna era assistente di volo, un lavoro quindi che la portava molto spesso a stare lontano da casa. Una situazione insostenibile per il marito, che ha trasformato la sua gelosia morbosa in una vera e propria malattia, sconfinando nello stalking. Così hanno scritto i giudici che hanno disposto un nuovo processo: “L’assillare con continui comportamenti ossessivi e maniacali ispirati da una gelosia morbosa. tali da provocare in modo diretto importanti limitazioni e condizionamenti nella vita quotidiana e nelle scelte lavorative nonché un intollerabile stato d’ansia”.

 

L’uomo interrogava continuamente la moglie sui suoi spostamenti, controllava il suo telefonino ed i suoi appuntamenti. Era pazzo di gelosia e accusava la donna di tradimenti, arrivando addirittura a mettere in dubbio la paternità della figlia che aveva concepito con lei, chiedendo il test del DNA. Il marito geloso era arrivato anche a chiedere alla moglie di licenziarsi poiché “non è un lavoro per una donna perbene”. L’uomo ora dovrà subire un processo per maltrattamenti, inoltre i giudici palermitani lo avevano già condannato precedentemente per stalking.

Loading...
Loading...