Loading...

“Grazie Maestro”, così la Juventus saluta Andrea Pirlo

0
441
Andrea Pirlo
Loading...
Loading...

Andrea Pirlo

Finanche le grandi storie d’amore sono destinate al crepuscolo, lo stesso copione si è consumato per Andrea Pirlo e la Juventus.  Si sapeva già da un po’ che Andrea Pirlo dopo 4 anni di successi alla Juventus aveva deciso di lasciare il calcio italiano e di provare una nuova avventura calcistica negli Stati Uniti. Il momento è arrivato ed è un po’ triste certo, come tutti gli addii. Così si legge sul sito ufficiale della Juventus: “Grazie Maestro. Non può che iniziare con queste due parole il saluto, l’omaggio ad Andrea Pirlo al termine della sua avventura in bianconero. Grazie, per quello che ci ha fatto vedere, vivere, vincere in questi quattro anni. Maestro, perché tra tutti i suoi soprannomi è sempre stato quello che ci è piaciuto di più. I compagni lo chiamano «Professore» e in effetti, per loro, campioni affermati, trovarsi al fianco di Andrea è come seguire una lectio magistralis. Per chi invece professionista non è, conoscere la raffinata semplicità del suo gioco è una rivelazione continua, è come scoprire l’essenza stessa del calcio. Ecco perché per noi «Maestro» è più indicato“. In 164 presenze il centrocampista bresciano è andato in gol 19 volte, 15 di queste su punizione, uno dei pezzi più pregiati del suo repertorio. Pirlo arriva in bianconero nell’estate del 2011 dal Milan a parametro zero ed erano in molti a nutrire scetticismo, a considerarlo ormai già “bollito”. Ma Pirlo non si è mai scomposto, né hai mai fatto dichiarazioni sopra le righe, ha sempre preferito lasciare  parlare il campo.

 

In questi anni, ma le definizioni si sprecano, è stato il regista, il direttore d’orchestra, il metronomo, il baricentro della Juventus, capace con una finta di sbilanciare i difensori avversari e di mandare i compagni in profondità a tu per tu col portiere con uno dei supi passaggi filtranti. Al New York City il calciatore campione del mondo con l’Italia nel 2006, parteciperà quindi alla Mls e avrà quali compagni di squadra David Villa e Frank Lampard, vecchie glorie del calcio europeo.

Loading...
Loading...