Loading...

Salute, carenza vitamina D favorisce infarto

0
526
Cuore Infarto
Loading...
Loading...

Vitamina D Infarto

La vitamina D, che non viene prodotta autonomamente dal nostro organismo ma c’è bisogno dell’esposizione solare per attivarne la sintesi, ha un effetto positivo anche sulla salute cardiovascolare. E’ quanto emerge da una ricerca condotta dal Centro Cardiologico Monzino, condotto su 814 pazienti ricoverati per un infarto miocardico. Dallo studio emerge che l’80% dei pazienti colpiti da infarto presenta una carenza totale o parziale di Vitamina D.  Insomma questa preziosa vitamina non è da mettere in relazione soltanto con la salute delle ossa, ma sembra giocare un ruolo anche per quanto riguarda la prevenzione di alcune patologie tumorali, autoimmuni e cardiovascolari. Giancarlo Marenzi, Responsabile della Terapia Intensiva Cardiologica del Monzino e coordinatore dello studio a tal proposito così si è espresso: “È stato osservato che esiste una relazione tra i livelli di questa vitamina e la salute del cuore: gli infarti, ad esempio, sono più frequenti nei mesi invernali che nei mesi estivi, e la loro incidenza nella popolazione aumenta via via che dall’equatore si sale verso il polo. Da qui l’ipotesi che ci fosse un collegamento con la vitamina D, che è attivata dal sole. I dati raccolti dimostrano l’esistenza di questo legame”.

 

Il prossimo passo conclude Marenzi: “sarà quello di indagare se e in quale misura compensare il deficit di vitamina D e in che modo influenzerà l’esito della terapia in fase acuta. In altre parole, se l’integrazione di vitamina D può diventare una componente della cura dell’infarto“.

Loading...
Loading...