Loading...

Lazio, la panchina di Pioli scricchiola: Montella e Mazzarri alla finestra

0
400
Lazio-Bologna
Loading...
Loading...

Lazio-Bologna

Da Napoli a Napoli, la parabola di Pioli ha toccato il suo punto più alto e quello più basso nel capoluogo campano. A maggio vincendo al San Paolo i biancocelesti conquistavano il terzo posto ed i preliminari di Champions. Dopo quasi 4 mesi quella stessa squadra ne ha beccati 5 dalla formazione partenopea. Nel mezzo i primi due obiettivi stagionali sfumati: la Supercoppa vinta dalla Juve, e l’accesso ai gironi di Champions fallito a beneficio del più solido Bayer Leverkusen. La Lazio al San Paolo è apparsa una squadra smarrita, senza leader, senza un gioco ma cosa più preoccupante senza un’anima. Lo spogliatoio è un catino ribollente. Candreva non ha gradito lo sgarbo di vedere la fascia di capitano, che riteneva sua di diritto, assegnata a Biglia, con le valigie già pronte e la testa a Manchester. Ma Lotito non ha ceduto alle lusinghe, trattenendo però un giocatore controvoglia. Il calciomercato non è stato certo all’altezza e gli infortuni dei vari De Vrji, Klose, Biglia e Candreva non favoriscono il lavoro di Pioli.

 

Ma quando le cose vanno male il tecnico è il primo a pagare, e proprio Pioli sente la panchina traballare. A Roma già circolano voci sul suo successore. In pole position ci sono Montella e Mazzarri, con esperienza europea alle spalle. Sullo sfondo però c’è anche Donadoni, rimasto a spasso dopo il fallimento del Parma. Lazio-Genoa diventa un esame da non fallire per Pioli ed i suoi ragazzi.

Loading...
Loading...