Loading...

Errata trasfusione di sangue: indagati medici e altri sanitari

0
415
Ospedale
Loading...
Loading...

Ospedale

Nello scorso settembre all’ospedale Maggiore a un uomo di 45 anni vennero trasfuse due sacche di sangue di un gruppo diverso dal suo, che invece erano destinate a un paziente quasi omonimo. In pratica il cognome era uguale ma il nome diverso. Stando all’inchiesta della Procura a risultare nel registro degli indagati figurano 4 persone: tutte le persone in questione, dal tecnico di laboratorio ai medici hanno concorso ad utilizzare per sbaglio le due sacche di sangue trasfuse al 45enne. L’uomo era arrivato in ospedale nello scorso settembre in seguito ai traumi riportati per un incidente stradale. Nel corso dell’operazione si rese necessaria una trasfusione. Purtroppo dal tecnico di laboratorio, all’infermiere e dall’anestesista al chirurgo, nessuno si è accorto che il nome sull’etichetta non era quello del paziente. I sanitari accorgendosi dell’errore sono intervenuti d’urgenza. Il paziente ricoverato in rianimazione si riprese dopo alcuni giorni. La famiglia ha presentato denuncia e anche l’azienda ha avviato una indagine segnalando il caso alla Procura, che all’inizio ha aperto un fascicolo per lesioni colpose contro ignoti.

Loading...
Loading...