Loading...

Festa del gatto: alcune curiosità su questo felino

0
Loading...
Loading...

Gatto malato aids spese comune

A partire dal 1990 ogni 17 febbraio si festeggia questo enigmatico e misterioso felino, dagli occhi magnetici. Parliamo naturalmente del gatto. In questo articolo vi sveliamo alcune curiosità su questo animale. Vi sono infatti diversi segreti o comportamenti di cui ignoriamo dei nostri amici felini a 4 zampe, andiamo a scoprire quelli più divertenti e curiosi. Se il vostro gatto vi porta una preda come un topolino o un uccellino non sgridatelo, anche se può sembrare disgustoso per lui è un trofeo di caccia che vi porge come dono. I gatti infatti imparano le tecniche di caccia crescendo, restando sempre in casa rischia di arrugginirsi. Su 900 proprietari dei gatti, il 96% ha dichiarato di parlare con loro dei propri problemi. I gatti nascono tutti con gli occhi azzurri, il colore poi si definisce dopo 12 settimane. Anche i gatti hanno un loro codice stradale: chi avanza su una strada più larga ha diritto di precedenza su chi viene da una via più stretta. Diverse anche le note storiche curiose sui gatti. Sembra che Maometto tagliò una parte del proprio mantello per non svegliare il gatto che ci dormiva sopra. In Egitto il gatto era considerato sacro, in quanto rappresentava la reincarnazione della dea Bastet. Chi uccideva un gatto veniva condannato a morte. Infine non mancano le storie di superstizione: nel Medio Evo il gatto era considerato la reincarnazione di streghe e demoni, quindi veniva spesso bruciato. Ma quando è iniziata l’amicizia tra l’uomo e il gatto? il legame che poi sarebbe diventato inossidabile con l’uomo, è nato circa 10mila anni fa nella Mezzaluna fertile. Questo perché negli insediamenti agricoli vi era spesso la presenza sgradita di roditori che attentavano al raccolto, per cui furono accolti con favore dagli agricoltori che potevano proteggere le scorte dei cereali dagli attacchi dei topi.

 

In una fase successiva, il gatto ha quindi seguito l’uomo in tutti i suoi spostamenti, per cui dall’Egitto è passato all’Asia, all’Africa e all’Europa.

Loading...
Loading...