Loading...

Dieta universale salva-Terra: ecco in cosa consiste

0
142
Regime dietetico salva pianeta
Loading...
Loading...

Regime dietetico salva pianeta

Le risorse del nostro Pianeta, considerando anche lo sfruttamento intensivo di cui sono oggetto da parte dell’uomo, non potranno durare in eterno. Per salvare la Terra vi è bisogno di una netta inversione di tendenza. In particolare bisogna pensare a una sorta di dieta universale. Si tratta di un progetto molto ambizioso e impegnativo preparato dalla Commissione Eat-Lancet, che ha coinvolto 37 esperti in tema di  nutrizione e sostenibilità.

Dieta universale per salvare la Terra

D’altronde va tenuto conto che la popolazione mondiale risulta in crescita anche nei decenni a venire. Tenendo conto di questi dati, i ricercatori hanno quindi elaborato un nuovo regime alimentare per sfamare i miliardi di persone a venire. In particolare gli esperti sottolineano che questa dieta richiede che preliminarmente si riduca globalmente nel mondo il consumo della carne rossa e dello zucchero. Invece dovrebbe raddoppiare il consumo di alimenti quali verdura, legumi e frutta. Questa tipologia di regime dietetico prevede un piano calorico di 2.500 chilocalorie. Pertanto la commissione suggerisce ogni giorno di consumare questi alimenti nelle seguenti quantità e proporzioni: 230 grammi di cereali integrali, 500 grammi di frutta e verdura, 250 di latticini, 14 di carni bovine o suine o ovine, 29 di pollo, 13 di uova, 28 di pesce, 75 di legumi, 50 di noci, 31 di zuccheri. In tal senso il dottor Francesco Branca, direttore del dipartimento della nutrizione per la salute e lo sviluppo dell’Oms, spiega che: “Questo rapporto non fa altro che confermare ciò che avevamo già indicato con l’Oms. Questa commissione ha rianalizzato i dati disponibili sul rapporto tra dieta e salute e conferma che una dieta a base di carboidrati, legumi, grassi insaturi è associata ad una minore mortalità, causata da malattie cardiovascolari e tumori”.

Loading...
Loading...