Loading...

Consultazioni, Salvini scatenato: “60 milioni di italiani ostaggio di 100 cacciatori di poltrone”

0
22
Matteo Salvini
Loading...
Loading...

Matteo Salvini

Matteo Salvini ha espresso al presidente della Repubblica Sergio Mattarella tutto il suo disaccordo circa la formazione della possibile maggioranza al governo tra Pd e M5s: “Abbiamo espresso lo sconcerto non della Lega ma di milioni di italiani di fronte all’indecoroso spettacolo-teatrino della guerra delle poltrone“. Inoltre sempre dal Quirinale Salvini ha dichiarato che: “Il presidente della Repubblica chiedeva un candidato presidente del Consiglio, un progetto per una maggioranza ampia. Il candidato presidente del Consiglio probabilmente lo avranno trovato a Biarritz”. Il leader della Lega attacca poi il partito democratico: “Dal Pd ci si aspetta di tutto. Un partito incredibile che nel nome della poltrona chiede discontinuità e lo fa con lo stesso presidente del Consiglio. Tutte le elezioni hanno visto un unico partito perdere sistematicamente ed è il Pd”. Ed ancora: “L’unico collante è l’odio nei confronti della Lega, il primo partito italiano che ha avuto il coraggio, la forza e l’onesta di mettere i propri ministeri nelle mani del popolo italiano”. Riguardo poi alla credibilità di un Conte-bis: “Sfido a dirmi che Pd e Cinque Stelle sono maggioranza. Sono il primo governo che ancor prima di nascere ha già cominciato a litigare al suo interno“. Salvini argomenta:Non sarebbe più saggio, coerente e risolutivo far votare gli italiani e per 5 anni far avere una maggioranza solida, stabile, coerente? Abbiamo l’impressione che ci sia un disegno che parte da lontano, che non parte dall’Italia che ha l’idea di svendita del paese e delle aziende e del futuro di questo Paese a poteri che non sono in Italia“.

L’affondo finale è particolarmente urticante: “La verità e lo sanno è che 60 milioni di italiani sono in ostaggio di 100 parlamentare che hanno paura di lasciare la poltrona“.

Loading...
Loading...