Loading...

Europa League, le italiane impegnate oggi: Napoli, Inter e Fiorentina già qualificate. Rischia il Torino

0
387
Sorteggi Europa League: incroci britannici per Inter e Fiorentina, sfide calde per Napoli, Roma e Torino
Loading...
Loading...

Dopo la due giorni dolce-amara di Champions League, che ha visto la Juventus passare agli ottavi e la Roma eliminata, ritorna l’Europa League. Sesta ed ultima giornata dei gironi, che hanno ben poco da dire per tre delle quattro italiane impegnate, almeno dal punto di vista della classifica. Si comincia alle 18 con Qarab-Inter. I nerazzurri sono già certi del primo posto ma devono volare in terra azera per onor di firma.

Tuttavia Mancini ci tiene a questa partita. Dopo il suo insediamento sulla panchina nerazzurra le cose non sono cambiate molto. E’ arrivato il pari nel derby milanese ed il cocente ko interno contro l’Udinese. Mancio deve ricostruire una squadra nella mente e nel morale, e sa bene che vincere aiuta a vincere come insegna una famosa massima del calcio.

Alle 19 tocca al Torino che gioca contro il Copenaghen. Con una vittoria gli uomini di Ventura si assicurerebbero il passaggio del turno. Potrebbe bastare anche un pari o addirittura una sconfitta, ma in questo caso bisognerebbe tenere l’orecchio alla radiolina sperando che l’Helsinki non vinca contro il Bruges.

Europa League, le italiane impegnate oggi: Napoli, Inter e Fiorentina già qualificate. Rischia il Torino

Alle 21 si gioca Napoli-Slovan Bratislava e Fiorentina-Dinamo Minsk. Gli azzurri hanno bisogno dei tre punti per avere la certezza del primo posto ed evitare così un sorteggio scomodo. C’è aria pesante in casa azzurra, con Benitez che ha invitato i big, Hamsik e Higuain su tutti, a tirare fuori la personalità. La vittoria è sempre la miglior medicina.

I viola hanno il primo posto in tasca, e dopo un avvio balbettante in campionato si stanno riprendendo. Stasera affronteranno la Dinamo Minsk, ultima in classifica. Un’ottima occasione per Montella per lanciare giovani o per rodare calciatori che finora hanno avuto poco spazio per mettersi in mostra.

Loading...
Loading...