Loading...

Coronavirus, a quando la fase 2 per riapertura negozi e aziende?

0
Loading...
Loading...

Coronavirus prevenire contagio

Emergenza coronavirus – Secondo un articolo pubblicato su Il Corriere della Sera, una volta superata la fase più critica si passerà alla seconda fase che dovrebbe comportare una riapertura delle attività secondo un processo graduale. Al momento si tratta soltanto di ipotesi. Pertanto ipotizziamo cosa potrebbe accadere dal 14 aprile in poi.

Negozi. Possibile riapertura a maggio, ad eccezione dei centri commerciali. In caso di riapertura si prevedono entrate scaglionate dei clienti con il doveroso rispetto della distanza di almeno un metro tra le persone.

Piccole e medie imprese potrebbero essere le prime  a riaprire dal 14 aprile, sia pure con limitazioni riguardanti i dipendenti che potranno lavorare da remoto in smart working. Per i lavoratori in ufficio si dovrà rispettare le regole sulla distanza tra le scrivanie.

Cinema, convegni, stadi. Perché possano ripartire queste attività si dovrà aspettare l’indice di contagio pari a zero. Bisogna attendere che decresca  l’indice della Curva R0, che attualmente oscilla da un valore di 1,1 e 1. Il divieto di assembramento è molto probabile quindi che venga confermato per evitare il rischio che si potrebbe creare a causa dei contatti tra gli spettatori.

I trasporti pubblici dovranno rimanere a bassa frequentazione, pertanto si assisterà a una intensificazione dei controlli per assicurare che si rispetti la distanza di sicurezza tra i passeggeri. L’accesso ai mezzi del trasporto pubblico pertanto potrebbe essere consentito solo a un numero limitato di persone.

Bar e ristoranti. Probabilmente saranno tra gli ultimi ad aprire al pubblico. E’ altrettanto probabile che i tavoli verranno disposti a due metri di distanza l’uno dall’altro.

Insomma al momento la normalità è ancora lontana.

Loading...
Loading...