Loading...

Covid, Conte: feste private: “Non manderemo la polizia a casa”

0
Loading...
Loading...

Presidente del consiglio Giuseppe Conte

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte durante una conferenza stampa ha risposto in merito alle polemiche a seguito delle dichiarazioni del ministro Roberto Speranza rilasciate alla trasmissione Che Tempo che fa. A una domanda di Fazio che gli chiedeva come fare a monitorare il rispetto del limite dei 6 invitati a festa, il ministro della Salute rispondeva di confidare nelle segnalazioni da parte degli stessi cittadini. Il presidente Conte in merito ha precisato che: “Dobbiamo migliorare i comportamenti anche nelle abitazioni private: dobbiamo indossare mascherine se ci si avvicina a persone fragili, se si ricevono ospiti. Vi invitiamo a limitare il numero di ospiti, non più di 6, e di non svolgere feste e party in casa, sono situazioni di insidie pericolose. Ma non manderemo la polizia nelle case”. Ed ancora: “Le nuove regole” anti contagio “comporteranno sacrifici ulteriori ma siamo convinti che rispettando queste misure potremo adeguatamente affrontare questa nuova fase. Il nostro obiettivo è molto chiaro: evitare di far ripiombare il Paese in un lockdown generalizzato. L’economia sta ricominciando a correre, per tutelare l’economia e insieme la salute dobbiamo rispettare queste regole“.

Parole pienamente condivisibili considerato che la nostra costituzione prevede uno Stato di diritto e non certo uno Stato di polizia.

Loading...
Loading...