Loading...

Come muoversi per trovare un appartamento in affitto a Bologna

0
Loading...
Loading...

casa affitto

Trasferirsi in una grande città, anche se a misura d’uomo come Bologna, vuol dire misurarsi con una realtà diversa da quella di provincia e molto più dispersiva.

Questo discorso vale soprattutto se si fa riferimento all’appartamento da prendere in affitto.

La mancata conoscenza delle diverse zone, la poca praticità con i diversi mezzi che collegano i vari quartieri e il timore di non poter sostenere i costi, nel lungo periodo, possono immobilizzare anche il fuori sede più intraprendente.

Messi sul piatto della bilancia, tutti questi dubbi, rispetto alla miriade di opportunità che offre il capoluogo emiliano, però, sono certo poca cosa.

Bologna infatti ha raggiunto numerosi primati in termini di qualità della vita, persino in un anni difficile come il 2020 e quello in corso.

Ha molto da offrire, a studenti e lavoratori, anche da un punto di vista culturale e ricreativo.

Pertanto, sopportare lo sforzo iniziale nella ricerca di un alloggio, per godere successivamente di così tante opportunità è un prezzo sopportabile, che può essere ulteriormente alleggerito se si seguono alcuni piccoli accorgimenti.

In primo luogo è importante partire dal proprio budget disponibile.

Valutare quanto si può spendere al mese tra canone di locazione, spese vive, spostamenti ed extra e sulla base di questo circoscrivere la ricerca.

Bologna presenta un’ampia varietà di offerta, un po’ per tutte le tasche, in base alla zona e alla formula abitativa che si predilige.

Bisogna tener conto, poi che nell’ultimo anno, proprio i canoni di locazione hanno subito un netto calo, passando da una media di 14,20 Euro al mq nei primi mesi del 2020 a 13,80 Euro al mq, negli ultimi dell’anno.

Un dato che, unito alla maggiore disponibilità di proposte sul mercato, deve incoraggiare parecchio.

Altro aspetto da non sottovalutare, poi, è il processo di ricerca.

Quando ancora non ci si è trasferiti nella nuova città o si ha poco tempo, mettersi alla ricerca di un appartamento può tornare davvero complicato.

Per questa ragione, usufruire di strumenti appositi per individuare l’immobile adatto alle proprie esigenze rappresenta una soluzione valida e molto economica.

Zappyrent, in questo senso, è una piattaforma gratuita online che consente a chiunque di cercare la casa ideale nelle principali città italiane, includendo anche un’ampia sezione dedicate alle case in affitto a Bologna.

Cercare è molto semplice.

Basta recarsi nella pagina dedicata, muovere il cursore sulla mappa, zoomare le aree di maggiore interesse e settare i parametri necessari a restringere il campo di ricerca.

Budget, formula abitativa e periodo di permanenza restituiscono le informazioni esatte a visualizzare solo i risultati rispondenti a quanto impostato.

Così facendo, ad esempio, si può notare come il costo una stanza in affitto a Bologna parte da un minimo di 350 Euro in zona Farneto, fino a un massimo di 600 Euro in Centro.

Un monolocale, invece può avere prezzi differenti a seconda della zona. Ad esempio 750 Euro a Ponticella, 850 Euro a Borgo Panigale e sui 1.100 Euro in centro città.

Il discorso cambia ancora se si considerano appartamenti con metrature superiori, con un canone mensile che oscilla tra gli 850 Euro a San Donato e i 1.400 Euro del centro storico.

Loading...
Loading...