Loading...

Mistero sul vitello con due teste nel villaggio dei Balcani

0
Loading...
Loading...

vitello bifronte

La natura si può dire che sia davvero imperscrutabile nei suoi disegni. Quel che a noi può sembrare una anomalia o anche una mostruosità magari non è altro che l’infinità capacità della natura di assumere forme di vita sempre diverse. Prova ne è il caso di cui vi parliamo.

L’allevatore Vasko Petrovski ha un animale molto speciale nella sua stalla nel comune di Lažec proprio al confine con la Grecia, nella Macedonia del Nord: una delle sue mucche Holstein di razza francese, ha dato alla luce un vitello con due teste a metà aprile.

Quando ha sentito i suoni tipici della vacca madre che partoriva, è corso subito nella stalla. Quando è arrivato, il contadino ha scoperto il giovane animale. I veterinari di una clinica vicina, subito avvisati, hanno esaminato il vitello e fatto una diagnosi fiduciosa: il vitello è sano. Può stare in piedi. Ha due bocche, ma entrambe terminano nello stesso esofago. Il vitello ha anche un solo cervello: “Quando beve il latte con una bocca, l’altra fa gli stessi movimenti. I segnali di comando provengono dallo stesso centro nervoso”, spiega a Newsflash il veterinario curante Sasho Gjorgjievski. In ogni caso, dopo lo shock iniziale la piccola creatura ha conquistato il cuore del suo proprietario: “Voglio tenere il vitello finché vive. Non è così raro che i bovini nascano con due teste. Il fenomeno del vitello bifrote è chiamato “Dicefalia” ed è descritta come una forma speciale di gemelli siamesi. La cellula uovo nell’utero non si divide completamente, a seguito della quale i corpi dei gemelli identici si fondono insieme.

Qualche anno fa, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si è verificato un caso simile in Austria. Un vitello con due teste, due nasi e quattro occhi è nato a Stroheim nel 2012. All’inizio il vitello stava bene, ma circa due settimane dopo il parto, è morto improvvisamente durante la notte. Un caso simile si è verificato anche in India qualche anno fa, a Uttar Pradesh, nella città di Muzaffarnagar, dove è nato un vitello con delle caratteristiche davvero particolari: la conformazione del cranio, orecchi e naso lo rendevano somigliante a un essere umano. In India le mucche sono considerate un animale sacro da venerare, pertanto la nascita di questo vitello semi-umano ha portato la popolazione a ritenerlo una sorta di incarnazione della divinità induista Vishnu.

L’animale purtroppo è rimasto in vita appena un’ora, dopodiché è deceduto a causa di alcune malformazioni. L’animale, che come detto, è considerato sacro, è stato posto all’interno di una teca. Una processione di abitanti provenienti da diversi villaggi circostanti, si è posta in cammino per venerare il vitello, sperando di poter ricevere delle benedizioni. Il corpo dell’animale è stato cremato. Le ceneri sono state deposte all’interno di un tempio costruito in onore del vitello dalla testa semi-umana.

Ecco il video della tenera creatura che ha conquistato il cuore di migliaia di utenti dei social nel mondo: https://youtu.be/iSMI0PDGa7M

Loading...
Loading...